Requiescant1966

SCHEDA FILM

Requiescant

Anno: 1966 Durata: 110 Origine: GERMANIA Colore: C

Genere:AVVENTURA

Regia:Carlo Lizzani

Specifiche tecniche:PANORAMICA

Tratto da:-

Produzione:CARLO LIZZANI PER CASTORO FILM, ALVARO MANCORI E ANNA MARIA CHRETIEN, ISTITUTO NAZIONALE LUCE (ROMA), TEFI FILM (MONACO)

Distribuzione:ARCO CIDIF, MONDADORI VIDEO, DVD: COMPASS FILM (100', 2009)

 

MUSICHE

Ortolani, Riz
 

MONTAGGIO

Fraticelli, Franco
 

SCENOGRAFIA

Bulgarelli, Enzo
 

COSTUMISTA

Nerli Taviani, Lina

TRAMA

Un bimbo di sei anni scampa miracolosamente alla strage di un piccolo pueblo messicano sul Rio Grande di cui si è macchiato Ferguson, giovane ex-ufficiale dei confederati. Il bimbo viene allevato da don Juan, un pastore protestante, che lo fa crescere accanto a sua figlia Princy, nascondendogli le sue origini. I due ragazzi diventano grandi e, quando Princy scappa di casa desiderosa di conoscere la libertà, è proprio lui a mettersi sulle sue tracce. Durante la ricerca, il ragazzo si imbatte in un gruppo di banditi e nello scontro a fuoco che ne segue, fa la conoscenza delle armi e scopre di avere una straordinaria abilità nel maneggiare la pistola. Da quel momento il suo nuovo nome, "Requiescant", correrà lungo tutti i territori del West seminando terrore e rispetto. La resa dei conti è vicina...

CRITICA

"'Requiescant' è a metà strada (...) fra il western italico vecchio stile e questo nuovo tipo di cinema avventuroso-ma-impegnato. (...) Su una vicenda consueta si saldano motivi 'democratici'. Ma le due dimensioni non risultano perfettamente fuse tra loro." (Ermanno Comuzio, "Cineforum", 68, ottobre 1967) "Nel tipico e tradizionale ambiente western, viene sottolineata una situazione sociale di oppressione con caratteristiche colonialistiche. La ribellione degli oppressi è quindi presentata in chiave moderna come vittoria del proletariato sul dispotismo capitalista. Ritmo abbastanza sostenuto, con regia e interpretazione di consumato mestiere." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 65, 1968)

Trova Cinema

Box office
dal 20 al 23 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  2.396.109
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Sonic. Il film  1.445.090
  3. 3. Parasite  1.401.083
  4. 4. Odio l'estate  980.701
  5. 6. Dolittle  586.384
  6. 7. 1917  451.440
  7. 8. Fantasy Island  351.059
  8. 9. Jojo Rabbit  199.387
  9. 10. Il diritto di opporsi  114.843

Tutta la classifica