The Circle2017

SCHEDA FILM

The Circle

Anno: 2017 Durata: 110 Origine: USA Colore: C

Genere:FANTASCIENZA, THRILLER

Regia:James Ponsoldt

Specifiche tecniche:RED EPIC DRAGON

Tratto da:romanzo "Il cerchio" di Dave Eggers (ed. Mondadori)

Produzione:GARY GOETZMAN, ANTHONY BREGMAN, JAMES PONSOLDT PER PLAYTONE, LIKELY STORY, 1978 FILMS

Distribuzione:ADLER ENTERTAINMENT/GOOD FILMS (2017)

ATTORI

Emma Watson nel ruolo di Mae Holland
Tom Hanks nel ruolo di Eamon Bailey
John Boyega nel ruolo di Ty
Karen Gillan nel ruolo di Annie
Ellar Coltrane nel ruolo di Mercer
Patton Oswalt nel ruolo di Tom Stenton
Glenne Headly nel ruolo di Bonnie
Bill Paxton nel ruolo di Vinnie
Ellen Wong nel ruolo di Renata
Elvy Yost nel ruolo di Sabine
Nate Corddry nel ruolo di Dan
Poorna Jagannathan nel ruolo di Dott. Villalobos
Fred Koehler nel ruolo di Kevin
Eve Gordon nel ruolo di Senatrice Williamson
Jimmy Wong nel ruolo di Mitch
Hunter Burke nel ruolo di Jason
Amir Talai nel ruolo di Matt
Mamoudou Athie nel ruolo di Jared
Nicola Bertram nel ruolo di Fiona Highbridge
Lauren Baldwin nel ruolo di Gretchen
Amie McCarthy-Winn nel ruolo di Marion
Beck nel ruolo di Se stesso
Judy Reyes nel ruolo di Santos
Julian von Nagel nel ruolo di Julian
Smith Cho nel ruolo di Gina
 

SOGGETTO

Eggers, Dave
 
 

MUSICHE

Elfman, Danny
 

MONTAGGIO

Lassek, Lisa
 

SCENOGRAFIA

Sullivan, Gerald
 

COSTUMISTA

Potter, Emma

TRAMA

Quando Mae viene assunta per lavorare a The Circle, la prima azienda di tecnologia e social media del mondo, è sicura che le sia capitata l'opportunità più grande della sua vita. Man mano che fa carriera, Mae viene incoraggiata dal Fondatore della società Eamon Bailey a rinunciare totalmente alla propria privacy e a vivere la sua vita in un regime di trasparenza assoluta. Ma nessuno è veramente al sicuro quando tutti hanno la possibilità di guardare.

CRITICA

"(...) un thriller (...) modesto e prevedibile, con divisione manichea dei ruoli morali. Diciamo che il tema della disparità fra la trasparenza e la privacy è forte, fortissimo, attuale e attualissimo, ma lo svolgimento pecca di uno schema noto e la soluzione si fa troppo semplicistica cadendo nel lieto fine come una pallina del flipper. Tom Hanks è nel momento vintage della carriera: ma come si fa ad odiarlo dopo tanti bravi ragazzi? Watson è l'ingenua di turno, che vede la vendetta nella comunicazione globale dell'umanità, nella società monitor come tanta fantascienza e tanto cinema hanno immaginato già prima dei social." (Maurizio Porro, 'Corriere della Sera', 27 aprile 2017) "Si dice sempre che la grande abilità di Hollywood sia produrre anticorpi critici e autocritici. Vero, ma ogni tanto fa spazientire la lezione sulla pericolosità di fenomeni e tendenze che lo stesso sistema americano ha prodotto e potentemente contribuito a diffondere, spesso avvelenando il mondo. Questa volta i social media (dall'omonimo romanzo di Dave Eggers ). (...) Piatto, didascalico, manicheo, semplicistico." (Paolo D'Agostini, 'La Repubblica', 27 aprile 2017) "Come previsto da George Orwell, la minaccia dell'occhio onnisciente di un Grande Fratello che tutto vede è una realtà alle porte, e i «social» rischiano di diventare i cavalli di Troia dei futuri tiranni. (...) Il tema, come si vede, è tanto attuale quanto allarmante, ma il regista e sceneggiatore James Ponsoldt non riesce a svilupparlo in una maniera drammaturgicamente stimolante. Tutto risulta ovvio, c'è un'aria di già visto; e se Hanks come al solito è perfetto, l'interpretazione della Watson risulta stucchevole e inerte, proprio come il film." (Alessandra Levantesi Kezich, 'La Stampa', 27 aprile 2017) "Thriller fanta-socio-politico, 'The Circle' si ispira all'omonimo best-seller di Dave Eggers mettendo a fuoco la malsana convergenza tra le profezie orwelliane e le attualità Social, con un feroce monopolio a governare il 'monstre'. Peccato il film non abbia ben sfruttato le potenziali pieghe dramma-narrative del caso." (Anna Maria Pasetti, 'Il Fatto Quotidiano', 27 aprile 2017) "Piacerà a chi ha letto o sentito parlare del romanzo di David Eggers. Che ha proposto angosciosi interrogativi simili a quelli sollevati a suo tempo dal '1984' di Orwell. Né il libro né il film centrano forse i bersagli, ma l'angoscia c'è e non ti molla per quasi due ore." (Giorgio Carbone, 'Libero', 27 aprile 2017) "Spunto attuale e interessante, ma solo un masochista potrebbe guardare, per più di cinque minuti filati, la monoespressiva Emma Watson." (Maurizio Acerbi, 'Il Giornale', 27 aprile 2017) "Il filone del neoguru-neofascista è ormai ampio ('Synapse', 'Ex Machina', 'Transcendence', 'Kingsman Secret Service'). Il film di Ponsoldt non aggiunge molto anche se Hanks è, come sempre, uno spettacolo. Emma Watson, invece, no." (Francesco Alò, 'Il Messaggero', 28 aprile 2017)

Trova Cinema

Box office
dal 20 al 23 luglio

Incasso in euro

  1. 1. Spider-Man: Homecoming  1.285.526
    Spider-Man: Homecoming

    Entusiasta della sua esperienza con gli Avengers, Peter torna a casa, dove vive con la zia May, sotto l'occhio vigile del suo nuovo mentore Tony Stark. Peter cerca di tornare alla sua routine quotidiana - distratto dal pens...

  2. 2. The War - Il pianeta delle scimmie  1.155.464
  3. 3. Transformers - L'ultimo cavaliere  154.661
  4. 4. 2:22 - Il destino è già scritto  94.476
  5. 5. Black Butterfly  85.672
  6. 6. Wish Upon  75.911
  7. 7. La mummia  51.722
  8. 8. Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar  41.514
  9. 9. Cane mangia cane  24.132
  10. 10. Civiltà perduta  19.119

Tutta la classifica