SONO AFFARI DI FAMIGLIA1989

SCHEDA FILM

SONO AFFARI DI FAMIGLIA

Anno: 1989 Durata: 115 Origine: USA Colore: C

Genere:COMMEDIA, POLIZIESCO

Regia:-

Specifiche tecniche:PANORAMICA

Tratto da:TRATTO DAL ROMANZO DI VINCENT PATRICK

Produzione:LAWRENCE GORDON

Distribuzione:PENTA DISTRIBUZIONE (1989) - PENTAVIDEO, CECCHI GORI HOME VIDEO

TRAMA

Il quarantatreenne Vito McMullen, benestante grossista di carne, è un uomo non proprio soddisfatto: benchè amato dalla moglie Elaine, ha dei dissapori col figlio Adam che ha lasciato gli studi universitari e convive con una donna più grande di lui, Christine, cinica e spregiudicata. Per di più il giovane è infatuato del nonno Jessie, padre di Vito, che ha vissuto una vita di espedienti e che ha avuto spesso a che fare con la giustizia. Adam fa in modo di incontrare il nonno e gli confida di avere in mente un piano per un furto: dovrebbe portar via da un laboratorio delle fiale, con relativi appunti su una scoperta scientifica, in cambio di molti dollari. Jessie è interessato al progetto del nipote ma per realizzare la cosa dovrebbero procurarsi un complice. Pensano allora a Vito, il quale, informato del piano, va su tutte le furie e minaccia padre e figlio di denunciarli e giura che non parteciperà mai al furto poichè non vuole rischiare la galera e la buona reputazione che si è guadagnata in questi anni. Ma alla fine Vito si fa convincere: i tre vanno nella fabbrica, immobilizzano il guardiano, prendono le fiale e fuggono. Però Adam ricorda di aver dimenticato gli appunti e rientra: per la fretta fa scattare l'allarme e arriva la polizia che lo arresta. Il ragazzo è però riuscito a far avere ai familiari i preziosi appunti. Egli rischia una severa condanna poichè non vuole rivelare il nome dei complici. Vito è disperato, per la sua debolezza suo figlio è in guai grossi; non sa che fare e ce l'ha a morte col padre Jessie che, a suo parere, è causa di tutto. Alla fine decide di denunciare se stesso e il proprio genitore e di riconsegnare la refurtiva. Il giudice è severo soprattutto col vecchio, che viene condannato a 15 anni: Adam e Vito rispettivamente a 5 e a 3 anni di sorveglianza speciale. Per Jessie è la fine: è vecchio e la prigione per lui è troppo. Adam rompe del tutto i rapporti con Vito che ha tradito il nonno senza scrupolo. Jessie in carcere prima si ammala gravemente e poi muore nonostante che Adam vada spesso a trovarlo. Durante la cerimonia del funerale del vecchio Jessie, Vito e Adam si rivedono, si chiariscono tante cose, superano la diffidenza reciproca e si riconciliano.

CRITICA

Il tema ampiamente trattato dal cinema americano, del recupero dei valori familiari, è qui trattato in modo scialbo e per niente coinvolgente. Molte le intemperanze verbali. (Segnalazioni Cinematografiche) Nella prima parte "Family business" ha la fisionomia di un amabile ballo di ladri, ma, dopo il colpo, il tono cambia e il film va a massa affondando in un pantano melodrammatico. Troppo affidato ai dialoghi. (Laura e Morando Morandini, Telesette) Dramma o commedia? Ironia o serietà? Lumet non sembra sicuro sul da farsi e si affida in tutto e per tutto ai signori Hoffman, Connery e Broderick. Quando loro non reggono più il film si disunisce trasmettendo una fastidiosa sensazione di inutilità. (Francesco Minniti, Magazine Italiano tv)

Trova Cinema

Box office
dal 14 al 17 novembre

Incasso in euro

  1. 1. C'era una volta a... Hollywood  2.154.428
    C'era una volta a... Hollywood

    Ambientato nel 1969, nei giorni precedenti l'efferato omicidio di Bel Air compiuto dalla "Manson Family". La storia segue la vicenda dell'ex star western Rick Dalton e sulla sua controfigura, che cercano la loro svolta in u...

  2. 2. Ad Astra  816.156
  3. 3. Rambo - Last Blood  727.758
  4. 4. Yesterday  472.787
  5. 5. Dora e la città perduta  417.098
  6. 6. Il Re Leone  352.096
  7. 7. Shaun Vita da Pecora - Farmageddon. Il film  301.668
  8. 8. Vivere  248.544
  9. 9. Tutta un'altra vita  199.517
  10. 10. It - Capitolo Due  194.530

Tutta la classifica