SCHEDA FILM

Un urlo nella notte

Anno: 1957 Durata: 105 Origine: USA Colore: C

Genere:DRAMMATICO

Regia:Martin Ritt

Specifiche tecniche:CINEMASCOPE, 35 MM (1:2.35)

Tratto da:romanzo di John McPartland

Produzione:JERRY WALD PRODUCTIONS PER TWENTIETH CENTURY-FOX FILM CORPORATION

Distribuzione:FOX (1958)

ATTORI

Joanne Woodward nel ruolo di Lola Boone
Sheree North nel ruolo di Isabel Flagg
Tony Randall nel ruolo di Jerry Flagg
Jeffrey Hunter nel ruolo di David Martin
Cameron Mitchell nel ruolo di Roy Boone
Patricia Owens nel ruolo di Lilla Martin
Barbara Rush nel ruolo di Betty Kreitzer
Pat Hingle nel ruolo di Hermann Kreitzer
Robert Harris nel ruolo di Markham
Aki Aleong nel ruolo di Iko
Jim Hayward nel ruolo di Burnett
Charles Herbert nel ruolo di Michael Flagg (non accreditato)
Donald Towers nel ruolo di Harmon Kreitzer (non accreditato)
Frank Gerstle nel ruolo di Verdun (non accreditato)
Mary Carroll nel ruolo di Sig.ra Burnett (non accreditata)
Mimi Gibson nel ruolo di Sandra Kreitzer (non accreditata)
Robert Burton nel ruolo di Sig. Cagle (non accreditato)
William Murphy nel ruolo di Ed (non accreditato)
 

SOGGETTO

McPartland, John
 

SCENEGGIATORE

Yordan, Philip
 

MUSICHE

Harline, Leigh
 

MONTAGGIO

Loeffler, Louis R.
 

COSTUMISTA

Wills, Mary
 

EFFETTI

Abbott, L.B.

TRAMA

Roy, Jerry, David e Herman vivono con le rispettive mogli a Sunrise Village, un elegante quartiere edilizio sorto alla periferia di una grande città californiana. Le loro abitazioni sono vicine, cosicché tra le quattro famiglie si sono formati dei legami di cordiale amicizia. I caratteri dei quattro uomini e delle loro mogli sono molto diversi. Roy sembra un uomo cinico e scontento e le rudi abitudini ed esperienze della guerra si rivelano ancora nel suo modo di fare; così in Lola, sua moglie, ch'egli ha tolto si può dire dalla strada, l'antica volgarità ricompare quando ella è in preda ai fumi dell'alcool. Jerry, rivenditore di macchine usate, è uno scialacquatore privo di volontà, pieno di debiti, e il suo comportamento provoca in sua moglie Isabel una profonda amarezza. David è più raffinato degli altri e non vede nel denaro l'unico scopo della vita; Lilla, sua moglie, che da ragazza era molto corteggiata, rimpiange invece quel tempo. Herman è un tipo rude, legato alla tradizione e un po' gretto. Quando Roy, non avendo ottenuto un posto cui aspirava, per farsi passare il malumore s'ubriaca e, ubriaco, penetra nella casa di Lilla, cui usa violenza, il fatto sconvolge la tranquilla vita di Sunrise Village.

CRITICA

"Il film offre un quadro realistico della vita della piccola borghesia americana, allontanandosi dalla convenzionalità, cui s'ispirano altri film. Il lavoro è riuscito ad esprimere il dramma di una generazione inquieta e insofferente, malgrado le apparenze della felicità e del benessere; ma certi scompensi narrativi, nuocendo al ritmo, ne diminuiscono l'efficacia". ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 44, 1958)

Trova Cinema

Box office
dal 19 al 22 marzo

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  1.196.456
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234

Tutta la classifica