Tutto molto bello2014

SCHEDA FILM

Tutto molto bello

Anno: 2014 Durata: 90 Origine: ITALIA Colore: C

Genere:COMMEDIA

Regia:Paolo Ruffini

Specifiche tecniche:-

Tratto da:-

Produzione:MAURIZIO TOTTI, ALESSANDRO USAI PER COLORADO FILM IN COLLABORAZIONE CON MEDUSA FILM

Distribuzione:MEDUSA

ATTORI

Paolo Ruffini nel ruolo di Giuseppe
Frank Matano nel ruolo di Antonio
Gianluca Fubelli nel ruolo di Eros Scintilla
Nina Senicar nel ruolo di Eva
Ahmed Hafiene nel ruolo di Emiro
Chiara Francini nel ruolo di Anna
Angelo Pintus nel ruolo di Serafino
Paolo Calabresi nel ruolo di Marcello
Chiara Gensini nel ruolo di Katia
Pupo nel ruolo di Se stesso
Alessandra Schiavoni nel ruolo di Flaminia
Simone Colombari nel ruolo di Marco
Michael Righini nel ruolo di Poliziotto biondo
Daniel Tonelli nel ruolo di Poliziotto nero
Enrica Guidi nel ruolo di Ambra
Saverio Marconi nel ruolo di Calogero
Jacqueline Ferry nel ruolo di Dolores
Anis Gharbi nel ruolo di Omar
Aymen Mabrouk nel ruolo di Mustapha
Niccolò Senni nel ruolo di Pizzaiolo
Lallo Circosta nel ruolo di Wile Coyote
Salvatore Misticone nel ruolo di Asterix
Nicola Di Gioia nel ruolo di Darth Vader
Claudia Campolongo nel ruolo di Pippi Calzelunghe
Antonio Fiorillo nel ruolo di Obelix
Simonetta Cartia nel ruolo di Sailor Moon
 
 
 

MONTAGGIO

Di Mauro, Claudio
 

SCENOGRAFIA

di Napoli, Eugenia F.
 

COSTUMISTA

Audisio, Cristina

TRAMA

Il 33enne Giuseppe, impiegato dell'Agenzia delle Entrate, ha un estremo senso del dovere che lo ha reso acerrimo nemico di parecchie persone, anche all'interno della sua famiglia. Giuseppe, infatti, ha inflitto una salatissima stangata a Marcello, proprietario di un negozio di scarpe nonché suo suocero. Un giorno, mente si trova in ospedale dove la moglie Chiara sta per partorire, Giuseppe conosce Antonio, un ragazzo di 28 anni, scanzonato, socievole e generoso, che sembra vivere in un pianeta parallelo in cui avere sempre fiducia del prossimo è la cosa più naturale e ovvia. Anche lui è in attesa del primo figlio, ma al contrario di Giuseppe, tutto concentrato sulla parte organizzativa, Antonio è sereno, persino spensierato. I due, che non potrebbero essere più diversi, si troveranno a vivere insieme una notte piena di esilaranti avventure. E ad accompagnarli nelle loro peripezie si aggiungeranno alcuni compagni di viaggio: Eros, cantante quarantenne fallito e ancora innamorato di Katia, la sua ex cui dedica delle orribili serenate; l'attuale compagno di Katia, Serafino, una ragazzo tranquillo a patto di non scatenare la sua gelosia; la bellissima Federica, interprete per uomini d'affari la cui bellezza spesso la porta ad essere scambiata per una escort.

CRITICA

"Girato come farebbe il Renè Ferretti di Boris (...), il film sembra una puntata di 'Colorado Café' travasata sul grande schermo: le risate non sono generose, al contrario dell'imbarazzo, ma poco importa, preadolescenti e adolescenti tardi gradiranno a prescindere, e sa Dio quanto il nostro cinema in caduta libera al botteghino ne abbia bisogno. Insomma, Tutto molto bello, tranne il film." (Federico Pontiggia, 'Il Fatto Quotidiano', 9 ottobre 2014) "Dopo l'inaspettato successo dell'esordio simpaticamente incosciente 'Fuga di cervelli' e la contestata conduzione dei David di Donatello 2014, Paolo Ruffini mette la testa a posto e gli occhioni azzurri a favore di camera per 'Tutto molto bello'. Trattasi di avventura comica ispirata a 'Un biglietto in due' (1987) di John Hughes (...). La strana coppia farà la conoscenza di cantautori nudisti, camerieri sudici (Niccolò Senni buffissimo come omaggio al Cloaca Massimo di 'FFSS' di Arbore ma lo volevamo di più in scena), emiri feticisti e pazzi armati di mille tic e un fucile. Tutto abbastanza mediocre, soporifero e stucchevole (anche il colpo di scena finale) se non fosse per la presenza imprevedibile del lunare Matano, conferma di inarrestabile vivacità dopo 'Fuga di cervelli'. È un jazzista purosangue: non sai mai cosa può 'suonare' con voce ed espressioni. Meno male che c'è lui." (Francesco Alò, 'Il Messaggero', 9 ottobre 2014) "Ruffini, alla sua seconda regia, è riuscito nella non facile impresa di far peggio del già impalpabile 'Fuga di cervelli'. Non lo aiuta una sceneggiatura che regala «perle» (...)." (Maurizio Acerbi, 'Il Giornale', 9 ottobre 2014) "Con l'intento, più che evidente e da lui stesso dichiarato, di richiamare cioè alla memoria alcune commedie hollywoodiane «on the road» («Tutto quella notte», «Un biglietto in due», «Parto col folle») e ripeterne il successo, Ruffini inanella situazioni e circostanze dalle possibili valenze comiche, giostrandole però con il ricorso a registri impropri e a tempi maldosati e senza coordinarle in una storia compiuta, congegnata secondo un preciso punto di vista. L'avventura di Giuseppe, Antonio ed Eros avanza verso la prevedibile conclusione fra equivoci, fra logore e infelici (non poche volte volgari) battute, fra giochi di parole che si vorrebbero fantasiosi e stupefacenti, che, troppo frequenti, generano qualche fiacca risata, ma soprattutto fastidio. Un'avventura popolata non da personaggi, ma da talvolta simpatiche e divertenti macchiette (gli interpreti provengono per lo più dal cabaret televisivo), raccontata e diretta con faciloneria alla ricerca anche, fra dilettantesche improvvisazioni, della facile emozione." (Achille Frezzato, 'L'Eco di Bergamo', 18 ottobre 2014)

Trova Cinema

Box office
dal 11 al 14 luglio

Incasso in euro

  1. 1. Arrivederci professore  515.484
    Arrivederci professore

    Quando Richard, professore universitario di mezz'età, scopre di avere un cancro allo stadio terminale, decide di rivoluzionare la sua vita e godersi a pieno il tempo che gli rimane. La sua complicata relazione sentimentale ...

  2. 2. Pets 2 - Vita Da Animali  478.576
  3. 3. Aladdin  370.377
  4. 4. La Bambola Assassina  302.746
  5. 5. X-Men: Dark Phoenix  283.069
  6. 6. Il traditore  145.432
  7. 7. I morti non muoiono  137.394
  8. 8. Rapina a Stoccolma  95.631
  9. 9. Godzilla 2  91.006
  10. 10. Il grande salto  54.683

Tutta la classifica