Tredici variazioni sul tema2001

SCHEDA FILM

Tredici variazioni sul tema

Anno: 2001 Durata: 94 Origine: USA Colore: C

Genere:DRAMMATICO

Regia:-

Specifiche tecniche:35 MM. (1:1,85) DOLBY SRD

Tratto da:-

Produzione:BENI ATOORI , GINA RESNICK, COLIN BATES, SABRINA ATOORI PER STONELOCK PICTURES

Distribuzione:MIKADO

TRAMA

Cinque piccole storie tratte dalla vita di ogni giorno legate fra loro da un denominatore comune: cos'è la felicità, e come si fa a ottenerla? Ormai vicino ai cinquant'anni, un uomo si convince che è giunto il momento di dare una svolta radicale alla propria vita. Un avvocato alle prime armi vede, di colpo, tutti i suoi progetti travolti da un unico, in apparenza insignificante, gesto. Una donna affronta quotidianamente l'infedeltà del marito. Un uomo d'affari roso dall'invidia intende vendicarsi di un collega assai cordiale. E una domestica attende, con ottimismo, un miracolo.

CRITICA

"'Tredici conversazioni su un unico argomento' mette in scena il solito sfiorarsi e incrociarsi di esistenze solitarie, con la variante di una complicata, non cronologica struttura temporale. Non sempre la Sprecher ce la fa a mantenere il giusto ritmo, però si capisce che la motivazione morale è sentita e gli interpreti (soprattutto Arkin e Turturro) hanno una bella intensità". (Alessandra Levantesi, 'La Stampa', 4 settembre 2001) "Nonostante il realismo degli avvenimenti narrati, circola per il film una leggera aria metafisica, che a diverse riprese fa venire in mente i racconti di Raymond Carver. Forse la regista-sceneggiatrice indulge un po' troppo al pessimismo, moltiplicando il numero degli aspiranti suicidi: però mette una dose di zucchero nella coda, convinta com'è che esista un karma e che si debba lasciare la porta aperta alla speranza. Assemblato con gran cura, il cast è eccellente dal primo all'ultimo interprete; ma merita una nota in più il veterano Alan Arkin in una parte che, qualche anno fa, sarebbe toccata a Jack Lemmon". (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 22 aprile 2002) "Sulla scia di Kieslowski fra i grattacieli di New York. Cinque storie di vita quotidiana intrecciate e divise in una moltitudine di episodi. Una dozzina di personaggi intrappolati nella propria personalità. L'intervento risolutivo o beffardo del Caso, che si presenta sotto forma di grazia, di capriccio, di semplice coincidenza che annoda e scompiglia esistenze. E' 'Tredici variazioni sul tema', di Jill Sprecher, piccolo film terapia espanso e corale quanto 'The Shipping News' era epico e individuale". (Fabio Ferzetti, 'Il Messaggero', 29 marzo 2002) "Sono molte e impegnative le domande che il film pone a se stesso e ai suoi spettatori: 'In quale misura possiamo condizionare la vita di un estraneo? Che cosa succederebbe se un singolo gesto cambiasse per sempre il destino di qualcun altro? (...) Quesiti pesanti, e invece il film è leggero e piacevole". (Lietta Tornabuoni, 'La Stampa', 29 marzo 2002)

Trova Cinema

Box office
dal 2 al 5 aprile

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  1.196.456
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234

Tutta la classifica