Sucker Punch2011

SCHEDA FILM

Sucker Punch

Anno: 2011 Durata: 105 Origine: USA Colore: C

Genere:FANTASY, THRILLER

Regia:Zack Snyder

Specifiche tecniche:PANAVISION, SUPER35 STAMPATO A 35 MM/70 MM/D-CINEMA (1:2.35) - TECHNICOLOR

Tratto da:-

Produzione:ZACK SNYDER E DEBORAH SNYDER PER CRUEL & UNUSUAL FILMS, LEGENDARY PICTURES, WARNER BROS. PICTURES

Distribuzione:WARNER BROS. PICTURES ITALIA

ATTORI

Emily Browning nel ruolo di Babydoll
Abbie Cornish nel ruolo di Sweet Pea
Jena Malone nel ruolo di Rocket
Vanessa Anne Hudgens nel ruolo di Blondie
Jamie Chung nel ruolo di Amber
Carla Gugino nel ruolo di Dott.ssa Vera Gorski
Oscar Isaac nel ruolo di Blue Jones
Jon Hamm nel ruolo di High Roller
Scott Glenn nel ruolo di Saggio
Richard Cetrone nel ruolo di CJ
Gerard Plunkett nel ruolo di Patrigno
Malcolm Scott nel ruolo di The Cook
Ron Selmour nel ruolo di Danforth
Kelora Clingwell nel ruolo di Madre di Babydoll
Frederique De Raucourt nel ruolo di Sorella di Babydoll
Michael Jai White
Vicky Lambert nel ruolo di Conte
 

SCENEGGIATORE

Snyder, Zack
Steve Shibuya
 

MONTAGGIO

Hoy, William
 

SCENOGRAFIA

Carter, Rick
 

COSTUMISTA

Wilkinson, Michael

TRAMA

Babydoll, una ragazzina scioccata da terribili esperienze familiari, lobotomizzata e finita contro la sua volontà in un istituto per malati mentali, si rifugia in un modo immaginario. Attraverso la sua mente e il mondo dei sogni, infatti, le costrizioni del tempo e dello spazio non esistono e lei è libera di vivere incredibili avventure, che sfumano i confini fra il reale e l'immaginario, e che potranno liberarla dai suoi carcerieri: Madam Gorski, Blue e High Roller. Guidata da un Saggio, Babydoll, insieme ad altre quattro ragazze - la schietta Rocket, la scaltra Blondie, la leale Amber e la riluttante Sweet Pea -, combatterà una fantastica guerra contro guerrieri e mostri leggendari con un immenso arsenale a propria disposizione.

CRITICA

"Di certo non si può accusare Hitler di scarsa coerenza. Di certo non si può accusare Zack Snyder di scarsa coerenza. Ma l'affinità non è solo di metodo, bensì elettiva: 'Sucker Punch', da oggi nelle sale, è un film nazista. Viceversa, vi diranno che è femminista, un revenge-movie, un 'Charlie's Angels' riveduto e corretto con CGI e green screen. No, al massimo è Russ Meyer senza tette e senza furia iconoclasta: oggi il tè delle 5 si fa party, Tea Party, e Dio si riscopre conservatore, e molto, molto immanente. (...) Queste Erinni, queste Eva Braun in gonnella, combattono non il Male, ma l'altro da sé, fagocitando il gender: qui il maschio. Mentre in '300' Leonida - Bush combatteva un Serse forse transessuale, sicuramente mediorientale. Due variabili di genere, due specchietti per le allodole. Scontro di civiltà? Sì e no, perché con 'Sucker Punch' il focus si sposta: il capro espiatorio Baby Doll rumina apparenza, mentre la sostanza riscrive la Storia armi in pugno, perché la violenza che Snyder combatte non è sulla donna, ma sull'America Oggi e la personale ascendenza che vorrebbe ascriverle. E come la combatte? In realtà, con la violenza fine a se stessa, con un manipolo di valorose - anzi, vedi Libia, volenterosi - in lotta non tanto contro il Male Assoluto, ma l'inazione: l'importante è muovere le mani. Sì, 'Sucker Punch' è il film summa di Snyder, quello a lungo accarezzato, quello scritto in prima persona singolare e ideologica, senza i paletti fumettistici di '300' e 'Watchmen'. Il suo 'Inland Empire': d'altronde, 'all'inizio era il Volk, e solo dopo venne il Reich'". (Federico Pontiggia, 'Il Fatto Quotidiano', 25 marzo 2011) "Cupo, gratuitamente voyeuristico e sul tarantiniano, 'Sucher Punch' di Zack Snyder. (...) Molto rumore per nulla, anzi, per riempire un totale vuoto di idee mascherato da provocazione pulp." (Alessandra De Luca, 'Avvenire', 25 marzo 2011) "La trama? Si fa per dire. (...) Fantasy con accenno alla magia del teatro e traslochi da incubo tra guerre, draghi, bordelli e templi. Rumori da chiedere i danni, per il resto Zack Snyder punta sulla femminilità fetish ma con un soggetto che permette tutto e il contrario di tutto senza il minimo esborso di vera originalità. Coatto." (Maurizio Porro, 'Il Corriere della Sera', 25 marzo 2011) "Piacerà a chi ha un debole per il cinema trash ma molto visionario di Zack Snyder, regista di '300', 'Watchmen' e del remake di 'L'alba dei morti viventi'. Trashissima e scosciatissima pure la bionda eroina Emily Browning." (Giorgio Carbone, 'Libero', 25 marzo 2011) "Ecco il ritorno di Zack Snyder, dopo il remake di 'Zombie', diversi adattamenti da fumetti, passando per 'Watchmen' e il tremendo '300' di Frank Miller e l'animazione in 3D 'II Regno di Ga' Hoole'. Qui con una storia da lui scritta e diretta, delirante tanto far rimpiangere quei '300'." (Dario Zonta, 'L'Unità', 25 marzo 2011)

Trova Cinema

Box office
dal 5 al 8 dicembre

Incasso in euro

  1. 1. Frozen 2 - Il segreto di Arendelle  6.899.794
    Frozen 2 - Il segreto di Arendelle

    La Regina Elsa e la principessa Anna si spingeranno ancora oltre i confini del loro regno per scoprire qualcosa tenuto a lungo nascosto....

  2. 2. Un giorno di pioggia a New York  1.240.439
  3. 3. Cetto c'è, senzadubbiamente  1.115.564
  4. 4. L'ufficiale e la spia  721.370
  5. 5. Midway  576.769
  6. 7. Le ragazze di Wall Street - Business i$ Business  224.251
  7. 8. Parasite  141.341
  8. 9. Il Peccato  136.808
  9. 10. Countdown  132.262

Tutta la classifica