Romanzo popolare1974

SCHEDA FILM

Romanzo popolare

Anno: 1974 Durata: 102 Origine: FRANCIA Colore: C

Genere:COMMEDIA, GROTTESCO

Regia:Mario Monicelli

Specifiche tecniche:PANORAMICA, TECHNICOLOR, TELECOLOR

Tratto da:-

Produzione:EDMONDO AMATI PER CAPITOLINA PRODUZIONI CINEMATOGRAFICHE (ROMA), LES FILMS GALAXIE (PARIGI)

Distribuzione:FIDA CINEMATOGRAFICA - MITEL, DELTAVIDEO, NUMBER ONE VIDEO

ATTORI

Ugo Tognazzi nel ruolo di Giulio Basletti
Ornella Muti nel ruolo di Vincenzina Basletti
Michele Placido nel ruolo di L'agente Giovanni Pizzullo
Pippo Starnazza nel ruolo di Salvatore Armetta
Jone Greghi nel ruolo di Suora infermiera
Alvaro De Vita
Alvaro Vitali
Franco Mazzieri nel ruolo di Francesco Mazzieri
Gaetano Germaną
Gennaro Cuomo
Lorenzo Piani
Nicolina Gapetti
Pietro Barreca
Vincenzo Crocitti
 

MUSICHE

Jannacci, Enzo
 
 

SCENOGRAFIA

Baraldi, Lorenzo
 

COSTUMISTA

Marinucci, Luciana
 

EFFETTI

Ascani, Eugenio

TRAMA

L'attempato e scapolo operaio milanese Giulio Basletti sposa Vincenzina Rotunno, la figlioccia che ha tenuto a battesimo 18 anni prima nel corso di una fugace trasferta a Montecagnano, in provincia di Avellino. Impegnato nei sindacati e teoricamente aperto alle istanze degli anni '70, il solido lavoratore riesce, col sudore della propria fronte, ad assicurare al piccolo Ciccio e all'appariscente mogliettina meridionale l'appartamento nuovo, il frigo, la tv e la 750. Il caso, tuttavia, permette l'ingresso in casa sua del poliziotto Giovanni Pizzuto che con Vincenzina, oltre alla mentalitą sudista, ha in comune l'effervescenza dell'etą. La simpatia tra i due č inevitabile e l'adulterio scatta puntuale come una cambiale. La gelosia di Giulio esplode nonostante gli anni '70. Una lettera anonima dello stesso Pizzuto lo sconvolge sino ad indurlo a cacciare di casa la moglie anche se pentita. Niente sarą pił come prima per nessuno dei tre.

CRITICA

"E' un film gradevole, fatto col gusto dello spettacolo che Monicelli possiede sempre, e qua e lą fornito di osservazioni intelligenti, ma nell'insieme poco nuovo e di breve scavo." (Giovanni Grazzini - 'Cinema '74'). "Tognazzi č bravissimo nel reinventare di persona la retorica del conformismo linguistico che la sceneggiatura gli porge su un piatto se non d'argento certo di splendido similoro (...). Monicelli, dopo molti film brutti senza rimedio, ritorna alla scioltezza di un tempo: si veda come fa rendere e recitare Ornella Muti, che dimostra qui d'essere non solo graziosa, ma pił che bravina." (Claudio G. Fava, 'Rivista del Cinematografo', 1975)

Trova Cinema

Box office
dal 19 al 22 marzo

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni pił belli  1.196.456
    Gli anni pił belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234

Tutta la classifica