Come un uragano2008

SCHEDA FILM

Come un uragano

Anno: 2008 Durata: 97 Origine: AUSTRALIA Colore: C

Genere:DRAMMATICO, ROMANTICO

Regia:George C. Wolfe

Specifiche tecniche:-

Tratto da:romanzo omonimo di Nicholas Sparks (ed. Frassinelli, 2002)

Produzione:WARNER BROS. PICTURES, VILLAGE ROADSHOW PICTURES, DINOVI PICTURES

Distribuzione:WARNER BROS. PICTURES ITALIA

ATTORI

Diane Lane nel ruolo di Adrienne Willis
Richard Gere nel ruolo di Dottor Paul Flanner
James Franco nel ruolo di Mark Flanner
Scott Glenn nel ruolo di Robert Torrelson
Christopher Meloni nel ruolo di Jack Willis
Viola Davis nel ruolo di Jean
Mae Whitman nel ruolo di Amanda Willis
Pablo Schreiber nel ruolo di Charlie Torrelson
Charlie Tahan nel ruolo di Danny Willis
 

SOGGETTO

Sparks, Nicholas
 

SCENEGGIATORE

Peacock, Ann
Romano, John
 

MUSICHE

Tesori, Jeanine
 

MONTAGGIO

Kates, Brian A.
 

COSTUMISTA

Farrell, Victoria
 

EFFETTI

Durst, Eric

TRAMA

Adrienne Willis, per sfuggire all'infelicità che sta attanagliando la sua vita matrimoniale, decide di andare per qualche giorno ad aiutare una sua amica nella gestione di una locanda nella cittadina balneare di Rodanthe, nella Carolina del Nord. Tuttavia, l'idea di un piacevole soggiorno viene immediatamente sconvolta dal sopraggiungere di un uragano. Costretta ad una coabitazione forzata con l'unico ospite della locanda, il dott. Paul Flanner, Adrienne inizia a confidarsi con lui scoprendo quanto entrambi siano accomunati dall'insoddisfazione per le reciproche esistenze. A poco a poco l'attrazione tra i due diventa più forte e Adrienne e Paul si abbandonano ad un amore struggente e appassionato che lascerà per sempre il segno nelle loro vite.

CRITICA

"Esemplare dell'ingiustificata sudditanza del nostro mercato. Più che mercato discarica di ogni piccola paccottiglia americana di cui, ecco qui un caso da manuale, non si sentiva la necessità. Richard Gere lasciamo perdere, prestazione molto al di sotto del minimo sindacale. Diane Lane invece ci starebbe con la sua grazia navigata e matura senza aver perso freschezza giovanile." (Paolo D'Agostini, 'la Repubblica', 19 dicembre 2008) "Fra sguardi lunghi, pesce alla griglia e vino rosso, finalmente Gere e Lane, che non sembrano convinti più di tanto, recitando col pilota lacrimoso automatico, decidono d'amarsi. Toccata la felicità col dito, lui parte e inizia la parte epistolare: meno male che la posta funziona, questo è il lato interessante. Il resto è manierismo, ma quando gli attori piangono a noi viene da ridere e quando ridono ci viene da piangere: segno che qualcosa non funziona nella inerte sceneggiatura di John Romano basata su un libro di Nicholas Sparks, che si era già dichiarato in 'Le parole che non ti ho detto' e non cambia marcia al suo senso piagnone della vita e del cinema, anche se stavolta non manda messaggi nella bottiglia nell'oceano." (Maurizio Porro, 'Corriere della Sera', 19 dicembre 2008) "Il regista George C. Wolfe, viene dal teatro e questo è il suo primo film. Predilige le scene madri, i grandi dolori, addirittura gli strazi e il romanzo cui si è rivolto gliene aveva procurati a bizzeffe, così i pianti, nel finale, si sprecano mentre, a compensarli, gli scontri tra genitori e figli all'inizio molto accessi si smorzano fino a suscitare, però nuove commozioni, all'insegna appunto, delle lacrime. I sentimenti, ad ogni modo, messi tutti in fila sono buoni, le intenzioni di dar loro la massima evidenza sono chiare, così è possibile aderirvi, specie se si incontrano nei climi natalizi che ci attendono. Gli interpreti, del resto, non si sottraggono ad esprimerli al meglio. Come Paul c'è Richard Gere, con molte rughe nei primi piani e capelli sempre più grigi, ma ancora plausibile anche come innamorato ricambiato. Al fianco, come Adrienne, ha Diane Lane, che lo conosce bene perché ha già interpretato altri due film con lui, 'Cotton Club' di Coppola e 'Unfaithful-L'amore infedele' di Adrian Lyne. Non è bellissima ma può piacere." (Gian Luigi Rondi, 'Il Tempo', 19 dicembre 2008) "Le signore più sensibili piangeranno a dirotto, grazie anche alle lacrimose lettere con cui il chirurgo grafomane inonda la sua bella. Vale la pena di riportare integralmente un passo da sbellicarsi: 'Qui la natura è fantastica, ma neanche paragonabile alle vette e alle valli che ho visitato sul tuo corpo', con l'immaginazione si può intuire il ciglio umido e la fronte aggrottata del mittente, il grigione pensieroso Richard Gere. Un attore da Oscar. Al contrario, beninteso." (Massimo Bertarelli, 'Il Giornale', 19 dicembre 2008) "Brindiamo al miracolo hollywoodiano. E' veramente difficile trovare oggi una storia d'amore che coinvolga due attori di quarantatre (lei) e cinquantanove anni (lui). Il regista è un mostro sacro di Broadway all'opera prima, il soggetto è tratto dai romanzi strappalacrime di Nicholas Sparks e la coppia è così affiatata da farci tollerare anche i momenti più grossolani. E ce ne è qualcuno. Probabilmente hanno già lavorato insieme ". (Francesco Alò, 'Il Messaggero', 19 dicembre 2008) "Per un'oretta, conquistati dalla presenza di due attori da applauso, 'Come un uragano' si segue volentieri, poi inciampa nei luoghi comuni del genere sentimental-lacrimoso di cui trabocca l'originario best seller di Nicholas Sparks." (Alessandra Levantesi, 'La Stampa', 19 dicembre 2008)

Trova Cinema

Box office
dal 7 al 10 novembre

Incasso in euro

  1. 1. C'era una volta a... Hollywood  2.154.428
    C'era una volta a... Hollywood

    Ambientato nel 1969, nei giorni precedenti l'efferato omicidio di Bel Air compiuto dalla "Manson Family". La storia segue la vicenda dell'ex star western Rick Dalton e sulla sua controfigura, che cercano la loro svolta in u...

  2. 2. Ad Astra  816.156
  3. 3. Rambo - Last Blood  727.758
  4. 4. Yesterday  472.787
  5. 5. Dora e la città perduta  417.098
  6. 6. Il Re Leone  352.096
  7. 7. Shaun Vita da Pecora - Farmageddon. Il film  301.668
  8. 8. Vivere  248.544
  9. 9. Tutta un'altra vita  199.517
  10. 10. It - Capitolo Due  194.530

Tutta la classifica