SCHEDA FILM

Morte di una carogna

Anno: 1977 Durata: 120 Origine: FRANCIA Colore: C

Genere:POLIZIESCO

Regia:-

Specifiche tecniche:35 MM, PANORAMICA

Tratto da:romanzo di Raf Vallet

Produzione:ADEL PRODUCTIONS

Distribuzione:UNITED ARTISTS (1978)

TRAMA

Xavier Maréchal, nonostante i suoi legami con il deputato Philippe Dubaye, è un uomo onesto. Un giorno, però, quando Philippe gli confessa di avere ucciso il collega Serrano, per amicizia si presta a fornirgli un alibi per quel giorno. Ma il vero movente del delitto compiuto da Philippe è il taccuino sul quale l'astuto e corrotto Serrano ha annotato tutti gli illeciti in cui si è trovato coinvolto e i nomi delle persone. La caccia al taccuino diviene sempre più frenetica e costa la vita prima a Philippe, poi a sua moglie Christiane e al suo amante, l'avvocato Lacor. Xavier viene avvicinato da Valérie Agostinelli, l'amichetta di Dubaye, e finisce per trovarsi tra l'incudine (un misterioso Presidente d'una organizzazione di estremisti, Nicola Tomsky, l'equivoco capo di una potentissima multinazionale, il cinico tirapiedi Fondari) e il martello (gli ispettori di polizia Adrian Morot e Pernais, che continuano a pedinarlo). Gli si offrono grosse somme e si attenta alla sua vita. La stessa Valérie viene assassinata. Deciso a fare luce sulla morte del'amico Philippe, Maréchal individua l'assassino e capisce che il taccuino deve in ogni modo arrivare nelle mani della giustizia.

CRITICA

"Le qualità del film sono evidenti: una sceneggiatura ben studiata, l'azione incalzante, i dialoghi saporiti (del solito specialista Audiard), le interpretazioni a puntino (e affidate ad attori e attrici attraenti persino in ruoli odiosi), un alternarsi di azioni avventurose e di conversazioni 'd'attualità'. Ce n'è più che a sufficienza per dedurre che si tratta di uno dei migliori polizieschi-politici degli ultimi anni, oppure che si è davanti all'operazione commerciale più astuta e più ipocrita del momento. La scelta tra questi due estremi di giudizio dipende dall'accettazione o dal rifiuto dei contenuti che il film propone gridando, con la virulenza del libello. Indubbiamente la tesi di 'Morte di una carogna' pecca di generalizzazione esagerata sino a rischiare il passaggio dalla denuncia delle persone 'carogne', alla demagogica accusa del marciume del sistema o dell'intera società. Ma è pur vero che la corruzione pervade il mondo attuale e l'unico modo per combatterla è di esserne veramente convinti prima che ci abbia tutti portati alla tomba." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 84, 1978)

Trova Cinema

Box office
dal 7 al 10 novembre

Incasso in euro

  1. 1. C'era una volta a... Hollywood  2.154.428
    C'era una volta a... Hollywood

    Ambientato nel 1969, nei giorni precedenti l'efferato omicidio di Bel Air compiuto dalla "Manson Family". La storia segue la vicenda dell'ex star western Rick Dalton e sulla sua controfigura, che cercano la loro svolta in u...

  2. 2. Ad Astra  816.156
  3. 3. Rambo - Last Blood  727.758
  4. 4. Yesterday  472.787
  5. 5. Dora e la città perduta  417.098
  6. 6. Il Re Leone  352.096
  7. 7. Shaun Vita da Pecora - Farmageddon. Il film  301.668
  8. 8. Vivere  248.544
  9. 9. Tutta un'altra vita  199.517
  10. 10. It - Capitolo Due  194.530

Tutta la classifica