Moon2009

SCHEDA FILM

Moon

Anno: 2009 Durata: 95 Origine: GRAN BRETAGNA Colore: C

Genere:DRAMMATICO, FANTASCIENZA, THRILLER

Regia:Duncan Jones|Jeffrey Jones

Specifiche tecniche:PANAVISION, SUPER 35 (3-PERF) STAMPATO A 35 MM (1:2.35) - DE LUXE

Tratto da:-

Produzione:LIBERTY FILMS UK, LUNAR INDUSTRIES, XINGU FILMS

Distribuzione:SONY PICTURES RELEASING ITALIA - DVD E BLU-RAY: SONY PICTURES HOME ENTERTAINMENT (2010)

ATTORI

Sam Rockwell nel ruolo di Sam Bell
Dominique McElligott nel ruolo di Tess Bell
Kaya Scodelario nel ruolo di Eve
Benedict Wong nel ruolo di Thompson
Matt Berry nel ruolo di Overmeyers
Malcolm Stewart nel ruolo di Tecnico
Adrienne Shaw nel ruolo di Bambinaia
Robin Chalk nel ruolo di Clone di Sam Bell
Rosie Shaw nel ruolo di Piccola Eve
 

SCENEGGIATORE

Parker, Nathan
 

MUSICHE

Mansell, Clint
 

MONTAGGIO

Gaster, Nicolas
 

SCENOGRAFIA

Noble, Tony
 

COSTUMISTA

Petrie, Jane
 

EFFETTI

Cinesite

TRAMA

Da quasi tre anni, l'astronauta Sam Bell conduce un'esistenza solitaria nella base lunare 'Sarang', un impianto costruito dalla Lunar Industries per estrarre dal satellite terrestre la principale fonte di energia per il pianeta Terra: l'Elio-3. Il suo unico interlocutore è il computer della base, Gerty, che non offre però grandi spunti di conversazione. Fortunatamente, il suo contratto sta per scadere e Sam farà presto ritorno da sua moglie Tess e dalla loro figlioletta Eve, con cui in questi anni ha avuto contatti solo attraverso messaggi registrati. Tuttavia, un improvviso deterioramento della sua salute, un incidente quasi fatale e un misterioso clone di lui stesso, ma più giovane, catapulteranno Sam in un drammatico incubo...

CRITICA

"Girato con gusto retrò alternando modellini e CG e scritto ispirandosi ai classici da, '2001' a 'Solaris', 'Moon' ambienta nello spazio un dramma a porte chiuse che paria di emozionalità, profonde e identità spezzate. Insomma dell'essere vano, come sempre la fantascienza quando vale." (Alessandra Levantesi, 'La Stampa', 04 dicembre 2009) "Curioso che a dirigere questo angoscioso dramma dell'identità, sotto lo pseudonimo di Duncan Jones, sia i1 figlio di una rockstar che deve molto del suo successo a una canzone indimenticabile e metaforica su un lancio spaziale. La canzone era 'Space Oddity'. Il suo nome David Bowie. Iniziamo a ricordare anche quello di Duncan Jones." (Fabio Ferzetti, 'Il Messaggero', 04 dicembre 2009)

Trova Cinema

Box office
dal 26 al 29 marzo

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  1.196.456
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234

Tutta la classifica