SCHEDA FILM

Mare matto

Anno: 1963 Durata: 100 Origine: ITALIA Colore: B/N

Genere:COMMEDIA

Regia:Renato Castellani

Specifiche tecniche:-

Tratto da:-

Produzione:FRANCO CRISTALDI PER VIDES CIN.CA LUX FILM (ROMA), LES FILMS ARIANE, FILMSONOR (PARIGI)

Distribuzione:PARAMOUNT - RICORDI VIDEO, VIVIVIDEO, PANARECORD

ATTORI

Gina Lollobrigida nel ruolo di Margherita
Jean-Paul Belmondo nel ruolo di Il Livornese
Odoardo Spadaro nel ruolo di Drudo Parenti
Tomas Milian nel ruolo di Efisio Trombetti
Anita Durante nel ruolo di Rosaria Lo Russo, la madre
Piero Morgia nel ruolo di Benedetto Lo Russo
Piero Tordi nel ruolo di Il "Poeta"
Lamberto Maggiorani nel ruolo di L'uomo che paga l'ingaggio
Michele Abruzzo nel ruolo di Oreste, Fratello di Margherita
Rossana Di Rocco nel ruolo di Nedda
Vincenzo Musolino nel ruolo di Spadavecchia
Adelmo Di Fraia nel ruolo di Un pensionante
Tano Cimarosa nel ruolo di Uno dei fratelli Castelluzzo
Angiolina Chiesa
Antonio Spaccesi
Antonio Speciale
Bruno Scipioni
Cinnamo Raitaro
Daniela Igliozzi
Vasco Mazzeranghi
 

MONTAGGIO

Benvenuti, Jolanda
 

SCENOGRAFIA

Leva, Carlo

TRAMA

E' un quadro della vita della gente di mare, umile e coraggiosa, ed anche allegra e scanzonata. Il marinaio Efisio sbarca a Genova senza lavoro nč denaro e si rivolge a Margherita, proprietaria di una pensioncina. Presso di lei giunge pure un capitano livornese, un tipo brutale e simpatico, che presto ne diviene l'amante, soprattutto quando scopre che Margherita possiede molto denaro, anche se la rimprovera di speculare sui suoi pensionanti. Il livornese si imbarca su un peschereccio di proprietā della donna, e conduce con sč Drudo Parenti, un vecchio lupo di mare conosciuto a Livorno, il quale, rifiutando di andare in pensione, continua a mettersi in ogni tipo di guai, con grande inquietudine dei figli. Giunti a Messina, mentre un marinaio siciliano si trova alle prese coi fastidi creatigli dalle sorelle e dai rispettivi fidanzati, il Capitano del battello e il secondo vengono arrestati. Il livornese e il Parenti prendono in mano la situazione per portare a destinazione una partita di vino, ma durante una tempesta Parenti decide di buttare tutto il carico a mare. Il tribunale di Genova condanna il vecchio Drudo al risarcimento dei danni. Sarā l'occasione, per i suoi figli, per farlo ricoverare in una casa di riposo.

CRITICA

"[...] (Il film) dovrebbe concludere in maniera palmare l'equivoco sul neorealismo vero e finto, provando che la diversione (di) Castellani [...] rispetto al filone primario [...] non poteva che scadere nel folclore e finire ora [...] con l'apoteosi della pernacchia e del dialettaccio [...]. Soltanto č triste che non sia accaduto a opera dell'ultimo degli alunni, bensė [...] a un regista che meritava maggior stima [...]". (T. Ranieri, "Cinema Domani", 10/12, dicembre 1963).

Trova Cinema

Box office
dal 28 al 1 dicembre

Incasso in euro

  1. 1. Cetto c'č, senzadubbiamente  2.479.936
    Cetto c'č, senzadubbiamente

    Un nuovo episodio legato a Cetto La Qualunque......

  2. 2. L'ufficiale e la spia  1.215.362
  3. 4. Le ragazze di Wall Street - Business i$ Business  577.263
  4. 5. Countdown  385.254
  5. 6. La famiglia Addams  379.466
  6. 7. Depeche Mode - Spirits in the Forest  325.788
  7. 8. Sono solo fantasmi  305.527
  8. 9. Parasite  295.915
  9. 10. Il giorno pių bello del mondo  290.668

Tutta la classifica