L'uomo in pi?2001

SCHEDA FILM

L'uomo in più

Anno: 2001 Durata: 100 Origine: ITALIA Colore: C

Genere:COMMEDIA, DRAMMATICO

Regia:Paolo Sorrentino

Specifiche tecniche:35 MM (1:1,85)

Tratto da:-

Produzione:NICOLA GIULIANO, FRANCESCA CIMA, ANGELO CURTI, KERMITH SMITH PER INDIGO FILM E KEYFILMS

Distribuzione:KEY FILMS - DVD: WARNER HOME VIDEO (2013)

ATTORI

Andrea Renzi nel ruolo di Antonio Pisapia
Toni Servillo nel ruolo di Tony Pisapia
Ninni Bruschetta nel ruolo di Genny
Peppe Lanzetta nel ruolo di Salvatore
Angela Goodwin nel ruolo di Madre di Tony
Nello Mascia nel ruolo di Molosso
Beniamino Femiano nel ruolo di Presidente
Clotilde Sabatino nel ruolo di Vanna
Enrica Rosso nel ruolo di Elena
Italo Celoro nel ruolo di Allenatore
Marzio Onorato nel ruolo di Tagliaferri
Maurizio Cocorullo nel ruolo di Filippo Reale
Monica Nappo nel ruolo di Veronica
Roberto De Francesco nel ruolo di Gigi Moscati
Rosaria De Cicco nel ruolo di Maria
Stefania Barca nel ruolo di Monica
 
 

SCENEGGIATORE

Sorrentino, Paolo
 
 

MONTAGGIO

Franchini, Giogiò
 

SCENOGRAFIA

Fiorito, Lino
 

COSTUMISTA

Nebiolo, Silvia

TRAMA

Il cantante di musica leggera Antonio Pisapia, detto Tony, ha un omonimo, più giovane di lui, di professione calciatore. Estroverso, cinico ed egocentrico l'uno, timido e scontroso l'altro, i due Pisapia hanno una cosa in comune: a entrambi, infatti gli anni Ottanta promettono ricchezza e successo. La realtà, però, è molto più dura di quanto ci si potesse attendere: dopo aver sedotto una ragazzina il cantante viene accusato di stupro; al culmine della sua carriera, il calciatore si rompe in allenamento i legamenti del ginocchio e deve smettere di giocare. Entrambi nella polvere, cercheranno di ricominciare da capo anche se il destino con loro sembra essere poco benevolo...

CRITICA

"Con personaggi simili, e una struttura 'forte' come quella delle vite parallele, era facile cadere nel meccanico o nel patetico. Ma Sorrentino ha estro e durezza sufficienti per guardare i protagonisti dall'esterno, dettagliando con bel gusto per ambienti e comprimari la rete di incontri, relazioni, debolezze, casualità, che farà di loro ciò che sono. Per poi regalare a sorpresa un riscatto finale al personaggio che sembrava meno meritarlo, ma che nella sua appassionata megalomania e amoralità diventa un campione di libertà, di coerenza, di coraggio, soprattutto nel mondo della mercificazione e del neoconformismo trionfanti". (Fabio Ferzetti, 'Il Messaggero', 1 settembre 2001) "È' probabile che letto in sceneggiatura fosse molto invitante, ma trasportato nel film difetta di sviluppo e ragioni: rimane lì appeso, non sfruttato. I due destini s'incontrano solo alla fine per un epilogo che dietro l'abbandono dell'uno fa presumere la resurrezione dell'altro (...) certo, il debutto di Sorrentino si inscrive in quell'effervescenza creativa napoletana che da tempo dà vita a un polo di riconosciuto protagonismo, e questa Mostra ne darà ripetutamente dimostrazione". (Paolo D'Agostini, 'la Repubblica', 1 settembre 2001) "Il coraggio di Sorrentino è di scommettere su due perdenti, non su un 'martire' alla maniera di Marco Tullio Giordana che coi 'Cento passi' l'anno scorso proprio a Venezia commuoveva una critica pronta fino alle lacrime, a certe lacrime. Sorrentino non cerca simpatie pelose, schierandosi fra i 'buoni' contro i 'cattivi' per antonomasia della mafia. Accenna, ma non s'appiglia alla camorra, che pure c'era e c'è, nel calcio come nello spettacolo. I suoi Pisapia sono vinti da un nemico non sempre colto come tale; il sistema mediatico tutto sesso & soldi. Nell''Uomo in più' nessuno è completamente buono, come nessuno è completamente cattivo". (Maurizio Cabona, 'Il giornale', 1 settembre 2001)

Trova Cinema

Box office
dal 11 al 14 luglio

Incasso in euro

  1. 1. Arrivederci professore  515.484
    Arrivederci professore

    Quando Richard, professore universitario di mezz'età, scopre di avere un cancro allo stadio terminale, decide di rivoluzionare la sua vita e godersi a pieno il tempo che gli rimane. La sua complicata relazione sentimentale ...

  2. 2. Pets 2 - Vita Da Animali  478.576
  3. 3. Aladdin  370.377
  4. 4. La Bambola Assassina  302.746
  5. 5. X-Men: Dark Phoenix  283.069
  6. 6. Il traditore  145.432
  7. 7. I morti non muoiono  137.394
  8. 8. Rapina a Stoccolma  95.631
  9. 9. Godzilla 2  91.006
  10. 10. Il grande salto  54.683

Tutta la classifica