L'imbroglio - The Hoax2006

SCHEDA FILM

L'imbroglio - The Hoax

Anno: 2006 Durata: 115 Origine: USA Colore: C

Genere:DRAMMATICO

Regia:Lasse Hallström

Specifiche tecniche:-

Tratto da:romanzo "The Hoax" di Clifford Irving

Produzione:MUTUAL FILM COMPANY, STRATUS FILM CO., CITY ENTERTAINMENT, YARI FILM GROUP, MIRAMAX FILMS

Distribuzione:EAGLE PICTURES

ATTORI

Richard Gere nel ruolo di Clifford Irving
Alfred Molina nel ruolo di Dick Suskind
Hope Davis nel ruolo di Andrea Tate
Marcia Gay Harden nel ruolo di Edith Irving
Stanley Tucci nel ruolo di Shelton Fisher
Julie Delpy nel ruolo di Nina Van Pallandt
Eli Wallach nel ruolo di Noah Dietrich
John Carter nel ruolo di Harold McGraw
Christopher Evan Welch nel ruolo di Albert Vanderkamp
Zeljko Ivanek nel ruolo di Ralph Graves
David Aaron Baker nel ruolo di Brad Silber
Peter McRobbie nel ruolo di George Gordon Holmes
John Bedford Lloyd nel ruolo di Frank McCullough
Okwui Okpokwasili nel ruolo di Mailka Vanderkamps
Stuart Margolin nel ruolo di Marty Ackerman
Antonie Knoppers nel ruolo di Frederick Van Pallandt
Bob Wiltfong
Denis McKeown nel ruolo di Reporter
James Biberi nel ruolo di Guardia di sicurezza di McGraw-Hill
Jane Gray
Jennifer Layne Park
Jimmy King
Judi Barton nel ruolo di Marion
Marceline Hugot nel ruolo di Talia Merton
Michael J. Burg nel ruolo di Truman Capote
Milton Buras nel ruolo di Howard Hughes
Myk Watford nel ruolo di Sergente Daniels
Olja Hrustic
Sam Kitchin
Stacy Lynn Spierer nel ruolo di Cyd Sherise
Susan Misner
Ted Neustadt nel ruolo di D.A. Newman
 

SOGGETTO

Irving, Clifford
 

SCENEGGIATORE

Wheeler, William
 

MONTAGGIO

Mondshein, Andrew
 

SCENOGRAFIA

Ricker, Mark
 

COSTUMISTA

Robinson, David C.

TRAMA

Il film è ispirato alla storia vera di Clifford Irving. All'inizio degli anni Settanta, Irving, uno scrittore frustrato e deluso che non è mai riuscito ad avere l'idea giusta per cambiare il corso degli eventi e ottenere il successo sperato, prende al volo la sua grande occasione. Dopo aver scritto una falsa biografia del magnate Howard Hughes, icona prebellica del cinema e dell'aeronautica, ne vende i diritti all'editore McGraw-Hill. Il libro sembra avere un valore eccezionale anche perché da alcuni anni l'eccentrico miliardario si è ritirato in un grande albergo in completa solitudine, impedendo a chiunque di vederlo. Falsificando anche i documenti, Irving convince l'editore di conoscere veramente Hughes, di aver trascorso con lui un lungo periodo e di averne trascritto le confessioni. Persino le telefonate di smentita dello stesso Hughes, uscito appositamente dal proprio eremo, aumentano la convinzione dell'editore che continua a spalleggiare Irving. Nel 1972 lo scrittore verrà condannato a due anni e mezzo di prigione.

CRITICA

"Un caso editoriale, un caso umano e un caso politico in un film che abilmente li mescola tutti e tre rivelando le doti di attore del maturo Richard Gere, imbroglione storico." (Maurizio Porro, 'Il Corriere della Sera', 15 ottobre 2006) "Richard Gere ha avuto successo di recente con film modesti, ma è giunto alla Festa di Roma con un film ambizioso che potrebbe, ingiustamente, non avere successo, perché racconta personaggi sgradevoli: 'L'imbroglio' di Lasse Hallstroem. Qui Gere passa dunque da maturo seduttore a maturo truffatore, perché la vicenda è ispirata al caso reale d'una biografia autorizzata di Howard Hughes, che poi autorizzata non era. Il miliardario tacque fino alla vigilia della pubblicazione, nel 1972,quando denunciò l'autore, che finì in prigione per due anni. Hughes si sarebbe servito del caso anche - dice il film - per condizionare il presidente Nixon alla vigilia del caso Watergate. Nell'ingrato ruolo di Clifford Irving, dal cui romanzo autobiografico è tratto il film, Gere offre - rugoso e malvestito - una credibile rappresentazione del cialtrone editoriale. Ma Alfred Molina, che interpreta il suo socio e che ha l'aria del fallito più di lui, lo mette in ombra. Ma la coppia funziona e la sceneggiatura di William Wheeler è coerente: si capisce quasi tutto, anche senza aver ricordi americani di allora. Fuori concorso come 'The Departed', 'L'imbroglio' è stato presentato alla Festa di Roma nello stesso giorno del film di Scorsese con Di Caprio, autore e attore del film su Howard Hughes dell'anno scorso, The Aviator'. Per la serie 'A volte ritornano', si noti che l'ottuagenario Eli Wallach incarna il segretario e biografo non autorizzato di Hughes, Noah Dietrich, interpretato da John C. Reilly in 'The Aviator'." (Maurizio Cabona, 'Il Giornale', 16 ottobre 2006) "In Italia si intitola 'L'imbroglio' ma 'The Hoax' si potrebbe tradurre 'La bufala'.(...) Illustrativo e non troppo ispirato, il film di Lasse Hallstrom ('Chocolat') ficca il naso nella feroce ideologia competitiva e nello spietato culto della commercialità dell'editoria americana. La cui regolamentazione contrattuale ferrea non ha impedito però che un Clifford Irving, per un attimo almeno, abbia mandato tutto a gambe all'aria." (Paolo D'Agostini, 'la Repubblica', 16 ottobre 2006)

Trova Cinema

Box office
dal 13 al 16 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Odio l'estate  1.808.586
    Odio l'estate

    Le regole per una vacanza perfetta: non si parte senza il canotto, non si parte senza il cane, ma soprattutto non si prenota la stessa casa. Aldo Giovanni e Giacomo partono per le vacanze estive, non si conoscono e non potr...

  2. 3. Dolittle  1.166.938
  3. 4. 1917  884.656
  4. 5. Jojo Rabbit  390.036
  5. 6. Il diritto di opporsi  334.445
  6. 7. Figli  333.612
  7. 8. Parasite  333.065
  8. 9. Judy  184.691
  9. 10. Me contro te il film - La Vendetta del Signor S  174.524

Tutta la classifica