Lady in the Water2006

SCHEDA FILM

Lady in the Water

Anno: 2006 Durata: 110 Origine: USA Colore: C

Genere:DRAMMATICO, FANTASY, THRILLER

Regia:M. Night Shyamalan

Specifiche tecniche:-

Tratto da:-

Produzione:WARNER BROS. PICTURES INC., BLINDING EDGE PICTURES, LEGENDARY PICTURES

Distribuzione:WARNER BROS. ITALIA

ATTORI

Paul Giamatti nel ruolo di Cleveland Heep
Bryce Dallas Howard nel ruolo di Story
Jeffrey Wright nel ruolo di Sig. Dury
Bob Balaban nel ruolo di Harry Farber
Sarita Choudhury nel ruolo di Anna Ran
Cindy Cheung nel ruolo di Young-Soon Choi
M. Night Shyamalan nel ruolo di Vick Ran
Freddy Rodríguez nel ruolo di Reggie
Bill Irwin nel ruolo di Sig. Leeds
Mary Beth Hurt nel ruolo di Sig.ra Bell
Noah Gray-Cabey nel ruolo di Joey Dury
Tovah Feldshuh nel ruolo di Sig.ra Bubchik
Tom Mardirosian nel ruolo di Sig. Bubchik
June Kyoko Lu nel ruolo di Sig.Ra Choi June Kyoto Lu
George Bassman nel ruolo di Sig. Perez de la Torre
Maricruz Hernandez nel ruolo di Sorella Perez de la Torre
Carla Jimenez nel ruolo di Sorella Perez de la Torre
Natasha Perez nel ruolo di Sorella Perez de la Torre
Monique Curnen nel ruolo di Sorella Perez de la Torre Monique Gabriela Curnen
Marilyn Torres nel ruolo di Sorella Perez de la Torre
Joel Garland nel ruolo di Addetto alla piscina Joel Marsh Garland
Maria Rusolo nel ruolo di Sposina
Brian Steele
Doug Jones
Ethan Cohn
Grant Monohon
James Breen nel ruolo di James "Jimbo" Breen
Jared Harris
Jeremy Howard
John Boyd
Joseph D. Reitman
Kurt Carley
Nancy de Zutter
Patrick Armstrong
 
 

SCENEGGIATORE

Shyamalan, M. Night
 

MONTAGGIO

Tulliver, Barbara
 

SCENOGRAFIA

Childs, Martin
 

COSTUMISTA

Heimann, Betsy

TRAMA

Cleveland Heep è il tranquillo e modesto custode del complesso residenziale "The Cove". Una sera Cleveland, insospettito da strani rumori provenienti dalla piscina, scopre una misteriosa creatura: si tratta della ninfa Story, un personaggio delle favole che sta cercando di rientrare nel suo mondo. Il custode, con l'aiuto degli inquilini, tenterà in ogni modo di proteggere la delicata creatura minacciata da esseri malvagi che le impediscono in ogni modo di tornare a casa...

CRITICA

"Dopo i film-enigma ('Il sesto senso', 'Signs', 'The Village') che ne hanno consacrato il successo, il più dotato regista del cinema fantastico contemporaneo lancia una sfida promettente: introdurre la fabia nella vita di ogni giorno, giocando sul labile confine tra realtà e immaginazione. Ma commette un errore (...). Anziché lasciarsi andare alla poesia ingenua del soggetto, si mette in testa di fare del film una specie di manuale d'istruzione sul proprio cinema. Così ne smonta il meccanismo e ne esibisce l'artificio. "Roberto Nepoti, "la Repubblica", 29 settembre 2006) "Va bene, il nuovo film dell'autore del 'Sesto Senso', costatogli un fragoroso divorzio dalla Disney, è confuso, predicatorio e narciso. D'accordo, il messaggio è sfacciato (la ninfa si chiama Story...), l'ideologia new age , i debiti con Spielberg troppo evidenti. Per di più lo stesso regista, ahiahi, si ritaglia il ruolo del predestinato e abusa del suo potere per vendicarsi dei soliti critici ottusi (sia pure con più ironia del solito). Tutto vero, però... Però il gioco è più divertente qui che nel serioso 'The Village'; e il mix di ingenuità quasi infantile, stile classico, colpi bassi, capacità di riflettere sul proprio lavoro, funziona a meraviglia fin quasi alla fine, stucchevolmente fantasy. Anche grazie all'incredibile fotogenia preraffaellita di Bryce Dallas Howard." (Fabio Ferzetti, 'Il Messaggero', 29 settembre 2006). "Uccidere un critico cinematografico è il sogno proibito di tutti i registi, ma fino a questo momento il solo Fellini in '8 ½' aveva osato far impiccare dagli sgherri della produzione il cavilloso Jean Rougeul. Ed ecco che M. Night Shyamalan ripete la prodezza in 'Lady in the water' facendo sbranare l'antipatico Bob Balaban da una belva in libertà. Non c' è da meravigliarsi che i recensori americani abbiano ricambiato l' antipatia del regista stroncando ferocemente il film, che anche al botteghino non ha avuto fortuna. Amaro destino per un titolo finito al centro di un contenzioso tra l' autore e la Disney, che se n' era liberata in fase di preparazione. Ma il risultato, una volta trasferita l' impresa alla Warner Bros., sembra dar ragione ai dubbi sollevati dagli executives disneyani sui quali qualcuno ha addirittura scritto un libello per bollarli come filistei. (...) Per quanto riguarda l' atmosfera, come sempre nei film di questo autore, ci siamo in pieno; ed è anche azzeccato il confronto fra l' esangue creatura magica e il suo salvatore Giamatti, attore splendido nel registro minimalista oltre che sottilmente spiritoso. Però il contesto, pur offrendo qualche figuretta schizzata con gusto, è affollato e confuso, tra una studentessa coreana che traduce i racconti leggendari fatti dalla mamma in lingua originale, un enigmista utilizzato per trovare le formule magiche, uno scrittore di belle speranze, un culturista, una dama animalista, un complesso rock e il critico di cui si è detto. Man mano che procede, il film rischia insomma di estenuarsi nella chiacchiera dissipando poco a poco la suggestione della prima mezz'ora." (Tullio Kezich, 'Corriere della Sera', 29 settembre 2006)

Trova Cinema

Box office
dal 5 al 8 settembre

Incasso in euro

  1. 1. Spider-Man: Far From Home  1.485.131
    Spider-Man: Far From Home

    Peter Parker decide di partire per una vacanza in Europa con i suoi migliori amici Ned, MJ e con il resto del gruppo. I propositi di Peter di non indossare i panni del supereroe per alcune settimane vengono meno quando deci...

  2. 2. Serenity - L'isola dell'inganno  388.748
  3. 3. Edison - L'uomo che illuminò il mondo  384.234
  4. 4. Toy Story 4  258.275
  5. 5. Annabelle 3  231.470
  6. 6. Birba - Micio combinaguai  86.541
  7. 7. Domino  65.754
  8. 8. Aladdin  46.374
  9. 9. Pets 2 - Vita Da Animali  41.309
  10. 10. Nureyev. The White Crow  33.441

Tutta la classifica