SCHEDA FILM

La vita è bella

Anno: 1979 Durata: 95 Origine: ITALIA Colore: C

Genere:DRAMMATICO, POLITICO

Regia:Grigori Chukhrai

Specifiche tecniche:PANORAMICO

Tratto da:-

Produzione:NELLO SANTI PER 4 CAVALLI CINEMATOGRAFICA (ROMA), MOSFILM (MOSCA)

Distribuzione:CIDIF CAD

ATTORI

Giancarlo Giannini nel ruolo di Antonio Murillo
Ornella Muti nel ruolo di Maria
Regimantas Adomaitis nel ruolo di Il giudice Perez
Stefano Madia nel ruolo di Paco
Enzo Fiermonte nel ruolo di Zio di Maria
Alexander Ivanov
Andrej Daniliuk
Bruno Di Luia
Eduardos Cunavicius
Igor Yasulovich
Nicolaj Dupak
Stanislav Cecan
 

SOGGETTO

Fago, Giovanni
 
 

MONTAGGIO

Morra, Mario
 
 

COSTUMISTA

Finkelman, Wayne A.

TRAMA

Antonio Murillo, pilota militare in Angola, quando nota che su una barca, insieme a dei rivoltosi, ci sono donne e bambini, rifiuta di bombardarli e, tornato sulla terra, chiede di essere rimandato a casa. A Lisbona trova lavoro come tassista e conosce la bella Maria, cameriera in un bar. Un giorno accompagna il misterioso Alvarado alla stazione, ma subito dopo - ignorando che Maria, insieme ai suoi parenti, fa parte di un'organizzazione che si oppone al regime di Salazar - viene convocato dal giudice Perez. Deciso a proteggere la sua amata, Antonio finisce un prigione da cui tempo dopo riesce ad evadere. Rimasti soli, Antonio e Maria riescono a fuggire a bordo di un aereo.

CRITICA

"Il film ha il grave peso di portare la firma di un famoso regista russo ('Cieli puliti', 'La ballata del soldato', 'Il quarantunesimo'), di essere una promettente coproduzione italo-russa, di essere troppo pomposamente preannunciato da clamorose interviste dello stesso autore e dei suoi maggiori collaboratori. Infatti come storiella sentimentale, pur non toccando autentici vertici di poesia (sui quali ha tanto insistito nelle dichiarazioni Chukhrai), avrebbe potuto accontentare chi gusta il cinema di sentimenti e non sta tanto ad andare per il sottile sulla credibilità della vicenda o sulla nebulosità di taluni personaggi. Ma, oltre alle suddette circostanze (che inducevano ad attendere il 'capolavoro'), la 'love story' si unisce ad una vicenda poliziesco-politica da cui scaturiscono tematiche che dal Portogallo di alcuni anni fa si proiettano inesorabilmente sulle condizioni di oppressione esistenti nella Russia." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 88, 1980)

Trova Cinema

Box office
dal 13 al 16 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Odio l'estate  1.808.586
    Odio l'estate

    Le regole per una vacanza perfetta: non si parte senza il canotto, non si parte senza il cane, ma soprattutto non si prenota la stessa casa. Aldo Giovanni e Giacomo partono per le vacanze estive, non si conoscono e non potr...

  2. 3. Dolittle  1.166.938
  3. 4. 1917  884.656
  4. 5. Jojo Rabbit  390.036
  5. 6. Il diritto di opporsi  334.445
  6. 7. Figli  333.612
  7. 8. Parasite  333.065
  8. 9. Judy  184.691
  9. 10. Me contro te il film - La Vendetta del Signor S  174.524

Tutta la classifica