La notte della verit?1993

SCHEDA FILM

La notte della verità

Anno: 1993 Durata: 95 Origine: USA Colore: C

Genere:THRILLER

Regia:-

Specifiche tecniche:NORMALE A COLORI

Tratto da:Tratto dal romanzo di Bernard Taylor

Produzione:PATRICIA HERSKOVIC, JACK E. FREEDMAN, WAYNE S. WILLIAMS, LAURIE PARKER

Distribuzione:CECCHI GORI GROUP (1995) - MEDUSA VIDEO (PEPITE)

TRAMA

Dopo tre anni d'assenza ingiustificata, Jude Madigan torna a casa pretendendo il perdono e l'affetto dei tre figli, Kes, Michael e Ben e del marito Robert che non accetta in quanto è innamorato della vice preside della scuola, Callie. Ottenuto il permesso di uscire coi ragazzi, Jude tesse la sua subdola e maniacale trama, tentando di riconquistare Robert, e di scalzare la posizione della rivale, fingendo addirittura di essere stata da lei ferita. Ospitando Kes per una notte, riesce con un'abilità che sfiora la morbosità, a riconquistarne l'affetto e a plagiarlo convincendolo che Callie è una pericolosa intrusa. Invita quindi i figli a giocare al "processo" con la donna. Lydia, la madre di Jude che ascolta sapendo di che si tratta, la diffida, ma viene spinta giù dalle scale; all'ospedale la figlia tenta di soffocarla. Frattanto i ragazzi ammanettano e stordiscono Callie, mentre Jude, che sa che Robert è all'ospedale con Lydia, ha sabotato i freni dell'automobile della rivale. Successivamente mentre Kes sta per colpire Callie, Ben cade e si fa male, e Michael libera la donna, che col piccolo in braccio, avendo Kes le chiavi dell'automobile, corre verso la città. Ma questi, che ha preso l'automobile per inseguirla, precipita con la vettura rimanendo in bilico su un burrone. Callie, sopraggiunta, si cala per salvare i ragazzi, ma scivola: Jude interviene, ma quando sta per cadere la rivale, precipita nel vuoto. Robert, sopraggiunto, salva Callie.

CRITICA

Il film può disturbare i puristi dell'immagine (e della credibilità) ma sa e vuole eccedere nell'impostazione senza sfumature, a colori vivaci, notturni, cupi, sfrontati. I bambini sono ambigui al pari degli adulti (come in altro, inquietante, dimenticato, recente film di Joseph Ruben, L'innocenza del diavolo). (Il Messaggero, Fabio Bo, 6/6/95) Tra seduzione, minaccia e tenerezza, le manovre di questa von Clausewitz dell'Edipo sono molto ben costruite, e va tutto a merito di Barry Schneider e Richard Hawley, che hanno sceneggiato il film da un romanzo di Bernard Taylor, di essere riusciti a creare tanta tensione con i dilemmi emotivi di un ragazzino diviso tra due amori. Per questo dispiace ancor di più che il film, negli ultimi venti minuti, prenda un'accelerazione in direzione del thriller più tradizionale (e più prevedibile) e che ci porti sull'inevitabile scogliera già vista anche troppe volte: anche perché nessuno avrà dei dubbi su chi finirà nel precipizio. (La Repubblica, Irene Bignardi, 18/6/95)

Trova Cinema

Box office
dal 2 al 5 aprile

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  1.196.456
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234

Tutta la classifica