SCHEDA FILM

IL SALE SULLA PELLE

Anno: 1992 Durata: 108 Origine: GERMANIA Colore: C

Genere:DRAMMATICO

Regia:-

Specifiche tecniche:SCOPE A COLORE

Tratto da:TRATTO DAL ROMANZO "LES VAISSEAUX DU COEUR" DI BENOITE GROULT

Produzione:NEUE CONSTANTIN FILM PRODUKTION

Distribuzione:CECCHI GORI GROUP (1994) - CECCHI GORI HOME VIDEO

TRAMA

George Mc Ewan, figlia di un pastore scozzese e di madre francese, durante le vacanze in Scozia è attratta da un pescatore, Gavin Mc Call: una nuotata romantica al chiaro di luna conclude l'incontro, ma questo non impedisce a George di prendere lezioni di piano e anche di sesso, a Parigi, da Roger. Per il matrimonio della sorella di Gavin ritorna George con la sorella Frederique in Scozia: qui George ha un rapporto sessuale col giovane pescatore, nonostante questi sia promesso sposo della giovane Josie. Poi Gavin raggiunge George con un pretesto a Parigi dove trascorre tre giorni d'amore con lei, chiedendola in moglie: ma George rifiuta, pensando alle differenze culturali e sociali tra loro. Gavin, offeso, rientra in Scozia e sposa Josie mentre George dedita all'insegnamento negli Stati Uniti, si sposa e ha un figlio Daniel. Poiché una sua amica, Ellen Price, sta promuovendo un suo libro sulla sessualità femminile e deve andare a Londra, George la accompagna e incontra Gavin ad una manifestazione di pescatori. Anche se lui ha tre figli la passione riesplode: i due si concedono, in memoria dei vecchi tempi, una vacanza alle isole Vergini. Poi si scrivono per qualche tempo. Per la morte della madre George torna in Europa e lei va da Gavin, che la ospita sul suo peschereccio. Ma un incidente al figlio minore dell'uomo interrompe l'ennesimo incontro. Dopo 5 anni Gavin va a trovarla negli Stati Uniti: assiste alle sue lezioni e le dimostra di aver sviluppato interessi artistici ormai impensabili. Ma è troppo tardi: deve rientrare a Londra per curarsi si un tumore che determinerà la sua morte. Ai suoi funerali, George riceve dalla vedova Josie un'ultima, appassionata lettera d'amore dell'amato Gavin.

CRITICA

"Banale funettone rosa di produzione tedesca, che racconta, accompagnato da un'irritante voce fuori campo, la lunghissima odissea sentimentale di una coppia infelice. L'appesantita Greta Scacchi è ridicola quando viene spacciata per ragazzina, è invece ancora ottima, naturalmente in senso lato, come cinquantenne". (Massimo Bertarelli, 'Il giornale,' 27 settembre 2001)

Trova Cinema

Box office
dal 20 al 23 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  2.396.109
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Sonic. Il film  1.445.090
  3. 3. Parasite  1.401.083
  4. 4. Odio l'estate  980.701
  5. 6. Dolittle  586.384
  6. 7. 1917  451.440
  7. 8. Fantasy Island  351.059
  8. 9. Jojo Rabbit  199.387
  9. 10. Il diritto di opporsi  114.843

Tutta la classifica