Il bacio della donna ragno1984

SCHEDA FILM

Il bacio della donna ragno

Anno: 1984 Durata: 119 Origine: BRASILE Colore: C

Genere:DRAMMATICO

Regia:Hector Babenco

Specifiche tecniche:PANORAMICA, METROCOLOR

Tratto da:romanzo omonimo di Manuel Puig

Produzione:DAVID WEISMAN PER HB FILMES

Distribuzione:ARTISTI ASSOCIATI (1986) - FOX HOME ENTERTAINMENT - DVD: DALL'ANGELO PICTURES (2011)

ATTORI

William Hurt nel ruolo di Luis Molina
Raul Julia nel ruolo di Valentin Arregui
Sonia Braga nel ruolo di Leni Lamaison/ Marta
JosÚ Lewgoy nel ruolo di Direttore della prigione
Milton Gonšalves nel ruolo di Pedro
MÝriam Pires nel ruolo di Madre di Luis Molina
Nuno Leal Maia nel ruolo di Gabriel
Fernando Torres nel ruolo di Americo
PatrÝcio Bisso nel ruolo di Greta
Herson Capri nel ruolo di Werner
Denise Dumont nel ruolo di Michele Denise Dummont
Nildo Parente nel ruolo di Juiz, capo della Resistenza
Wilson Grey nel ruolo di Flunky
Miguel Falabella nel ruolo di Tenente
Walter Breda nel ruolo di Primo agente
Luis Guilherme nel ruolo di Secondo agente
Walmir Barros nel ruolo di Terzo agente
Luiz Serra nel ruolo di Medico del carcere Luis Serra
Ana Maria Braga nel ruolo di Lidia
Benjamin Cattan nel ruolo di Amico di Molina
Oswaldo Barreto nel ruolo di Amico di Molina
Sergio Bright nel ruolo di Amico di Molina
Claudio Curi nel ruolo di Amico di Molina
Lineu Dias nel ruolo di Cassiere della banca
Joe Kantor nel ruolo di Giudice
Pericles Campos nel ruolo di Guardia carceraria
 

SOGGETTO

Puig, Manuel
 

SCENEGGIATORE

Schrader, Leonard
 
 

SCENOGRAFIA

Bueno, Clovis
 

COSTUMISTA

Bisso, PatrÝcio
 

TRAMA

Sudamerica. Valentin, giornalista militante di sinistra, viene arrestato e si trova a dover dividere la cella con Luis Molina, un omosessuale condannato per violenza su un minorenne. Sottoposto a terribili torture, Valentin trova una relativa pace proprio nel compagno di cella che ogni giorno gli racconta trame di immaginari film anni 40 che hanno per protagonista una bellissima donna, una vamp amante di giovani ufficiali nazisti biondi e spietati. Poco a poco i due diventano amici e Valentin inizia ad aprirsi raccontando di sÚ e della sua storia d'amore con Maria. Non sa che per˛ Molina sta soltanto cercando di estorcergli i nomi dei suoi compagni perchÚ, se ci riuscirÓ, la direzione del carcere gli ha promesso il rilascio...

CRITICA

"Una parte della critica ha rivelato che il film di Hector Babenco Ŕ stato concepito in un'ottica riduttiva dell'omonimo romanzo di Manuel Puig. E questo Ŕ innegabile. Nel romanzo i sogni di Molina sono infatti pi¨ variati, anche se in tutti egli conserva gelosamente e avidamente il proprio ruolo e la propria identitÓ 'femminile'. (...) 'Il bacio della donna ragno' Ŕ opera originale, importante e di grande densitÓ. (...) Malgrado ogni contraria apparenza, il tema Ŕ quello dell'amicizia tra gli esseri umani, della ghettizzazione per motivi diversi di due uomini, che la natura e gli eventi hanno costretto all'infelicitÓ ed ai margini, nonchÚ al contagio che li concede l'uno all'altro malgrado la loro sostanziale estraneitÓ. Tema notevole, anzi arduo, sulla cui pungente umanitÓ si proiettano e riflettono spezzoni di film ben datati, in cui la passionalitÓ della donna-ragno (prigioniera della propria finissima tela, cosý come Molina lo Ŕ della sua cella) e le violenze dei suoi amanti interferiscono insidiose e vittoriose. L'altro aspetto del film, ma non perci˛ di maggior spessore, Ŕ quello politico, la denuncia di una situazione oppressiva e repressiva e l'isolamento dei 'diversi', con la strumentalizzazione di Molina in danno di Valentin: in un quadro di analisi psicologica e di tensione drammatica ben articolato e accurato. Film, dunque, importante e, per quanto permesso, implicante una tematica complessa e delicata." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 100, 1986)

Trova Cinema

Box office
dal 21 al 24 maggio

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni pi¨ belli  1.196.456
    Gli anni pi¨ belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234
  10. 10. Birds of Prey (e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn)  121.947

Tutta la classifica