DENTI2000

SCHEDA FILM

DENTI

Anno: 2000 Durata: 100 Origine: ITALIA Colore: C

Genere:DRAMMATICO

Regia:-

Specifiche tecniche:35 MM. (1:2,35)

Tratto da:ROMANZO OMONIMO DI DOMENICO STARNONE

Produzione:CECCHI GORI GROUP - FIN. MA. VI - COLORADO FILM

Distribuzione:CECCHI GORI DISTRIBUZIONE

TRAMA

Antonio ha sempre avuto problemi con i suoi denti incisivi: troppo grandi, impossibili da nascondere, perenne fonte di preoccupazione e vergogna. La sua vita cambia quando la sua donna, Mara, per la quale ha lasciato la moglie e i due figli, gli rompe i denti con un posacenere durante una lite provocata dalla gelosia. Antonio, infatti, è convinto che Mara lo tradisca con un dentista. Vagando da un dentista all'altro per farsi sostituire i denti perduti Antonio, a causa degli antidolorifici e della sua condizione psicologica alterata, si immerge sempre più in una sorta di viaggio nel tempo dove fantasia e realtà si confondono. TRAMA LUNGA Fin dall'adolescenza Antonio ha avuto grossi problemi con i propri incisivi: denti di dimensione fuori dalla norma, impossibili da nascondere e per lui molto imbarazzanti. Più volte ha provato a spezzarli ma li ha solo scheggiati. Da adulto fa il professore, si è sposato, ha avuto due figli, si è separato. Ora vive con Mara ma la convivenza non è facile. Insicuro, Antonio si lascia andare a frequenti scenate di gelosia, convinto che lei abbia una storia proprio con il suo dentista. Dopo un'ulteriore lite, Mara esplode, prende un posacenere di cristallo e lo lancia contro Antonio, rompendogli i denti davanti. Antonio ha bisogno di cure e comincia ad andare da un dentista all'altro per farsi sostituire gli incisivi. Scopre così che le sue gengive nascondono qualcosa di strano: quando passa la punta della lingua sugli alveoli vuoti affiorano in lui ricordi, fantasmi, pezzi di un passato che aveva rimosso e nel quale assume un ruolo importante la figura della madre. Ogni visita dal dentista diventa una sorta di viaggio nel passato tra nevrosi e allucinazioni visive. Dopo aver cambiato tanti dentisti, Antonio torna dal primo, quello amico/nemico che aveva originato tutto. Questi finalmente gli toglie i denti guasti, e sotto riappaiono quelli sani cosiddetti di 'terza generazione'. Antonio ha vinto la propria battaglia e urla dalla felicità.

CRITICA

"Come è noto, i dentisti sono secondi per impopolarità solo agli agenti delle tasse. Il coraggio di fare un film incentrato su deformazioni dentarie e su continui interventi nell'area gengivale è certamente notevole. Se poi si aggiunge che Gabriele Salvatores ha concepito "Denti" come un film sperimentale, coadiuvato in questo dall'ottimo lavoro di Italo Petriccione (fotografia) e di Massimo Fiocchi (montaggio), possiamo concludere che Salvatores è fino a questo momento il regista che ha osato di più tra coloro che si sono presentati al concorso di Venezia 57 con un consistente curriculum alle spalle." (Stefano Della Casa, ' Film Tv', 03/09/2000) "Difficile definire quella di 'Denti' un'avventura di tutto riposo e metà degli spettatori si coprivano gli occhi durante le scene dentistiche. Se tuttavia il cuore profondo di questo film è più fragile e meno denso della sua visionaria cornice, se il rapporto sentimentale di Antonio e Mara non ha un attimo di normalità che ci costringa a credergli, e la matrice letteraria è troppo percepibile, bisogna riconoscere a Salvatores il suo coraggio nello sperimentare, tentare nuove strade, trapiantare le piccole storie italiane in una cornice visionaria di ben maggiore ambientazione". (Irene Bignardi, 'la Repubblica', 3 settembre 2000) "Un noir dell'inconscio che ci porta fino alla mutazione del corpo. Anche qui, come in 'Sesto senso' e 'American Beauty' si annunciano fantasmi e legami tra vivi e scomparsi. Un cast da commedia all'italiana per arrivare a Cronenberg. Biomeccanico". ('Panorama', 24 agosto 2000)

Trova Cinema

Box office
dal 26 al 29 marzo

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  1.196.456
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234

Tutta la classifica