SCHEDA FILM

Delitto a Porta Romana

Anno: 1980 Durata: 92 Origine: ITALIA Colore: C

Genere:COMMEDIA, POLIZIESCO

Regia:Bruno Corbucci

Specifiche tecniche:PANORAMICO

Tratto da:-

Produzione:CLEMINTERNAZIONALE CIN.CA.

Distribuzione:TITANUS - CREAZIONI HOME VIDEO, DVD: 01 DISTRIBUTION HOME VIDEO (2009)

ATTORI

Tomas Milian nel ruolo di Nico Giraldi
Bombolo nel ruolo di Franco Bertarelli, il "Venticello"
Olimpia Di Nardo nel ruolo di Angela
Nerina Montagnani nel ruolo di La nonna
Leo Cavero nel ruolo di Commissario Milanese
Elio Crovetto nel ruolo di Bartolo Il Monzese
Franco Diogene nel ruolo di Busoni - L'usuraio
Marina Frajese nel ruolo di Spogliarellista
Elisabetta Odino nel ruolo di Fiorella Colombo
Lino Patruno nel ruolo di Infermiere
Aldo Ralli nel ruolo di Prof. Baldi
Tony Scarf nel ruolo di Roberto Ambrogi
Massimo Vanni nel ruolo di Gargiulo
Jimmy il Fenomeno nel ruolo di Detenuto
 
 
 

MONTAGGIO

Alabiso, Daniele
 

SCENOGRAFIA

Cinini, Claudio
 

COSTUMISTA

Cardini, Alessandra

TRAMA

A Milano, nel corso di una partita di calcio, il ladruncolo Bertarelli Franco, detto "Venticello", riesce a sottrarre le chiavi di casa al signor Tassinelli; e, introdottosi nella stessa, sta arraffando dei valori quando sopravvengono un uomo e una donna, costringendolo a nascondersi sotto il letto. Dall'incomoda posizione riesce a notare che l'uomo ostenta una vistosa cicatrice al piede ma, quando l'uomo se ne è andato, il ladro si trova davanti al cadavere di Elena Tassinelli. Notato mentre tenta di fuggire; Venticello viene accusato di assassinio e assicurato alle carceri di San Vittore ove Bartolo il Monzese lo assedia equivocamente. Quando la notizia perviene alla Questura di Roma, il maresciallo Nico Giraldi, che si sta godendo un mese di vacanza in attesa che la moglie Angela dia alla luce il primo figlio, viene richiamato e spedito a Milano per le indagini del caso, essendo lui amico dell'indiziato. Il Giraldi, che ha portato con sé il "camper" ove Angela e la nonnetta attendono l'evento felice, inizia le indagini frugando nella vita di Elena, ex infermiera. Qualcuno degli indiziati viene ucciso, come Roberto Ambrogi, qualche altro risulta privo della famosa cicatrice, come il marito della Tassinelli o il collega d'ospedale Vitucci. Rischiando di rimanere con un pugno di mosche tra le mani, il maresciallo usa Venticello come esca e lo fa ricoverare in Ospedale. Il primario, dottor Baldi, decide di operare Venticello per una inesistente stenosi mitralica. Ma Nico accorre e costringe il Baldi a confessare l'assassinio di Elena, amante divenuta troppo scomoda. Risolto il caso, il Giraldi corre verso Roma, ove vuole che nasca il figlio, dopo avere legato il Baldi al 92^ chilometro dell'Autostrada del Sole. Il maschietto nasce puntualmente, appena il camper ha varcato il confine del comune di Roma.

CRITICA

"Sboccato e movimentato poliziesco alla puttanesca dell'instancabile Bruno Corbucci, che fa traslocare il suo investigatore capellone e non troppo pulito da Roma a Milano, senza modificarne di una virgola gli spavaldi atteggiamenti e il colorito, per dirla con un pietoso eufemismo,linguaggio". (Massimo Bertarelli, 'Il Giornale', 2 agosto 2000) "Nuova puntata delle avventure del maresciallo Nico Giradi, già "Monnezza", questa commedia non manca di trovate che la distinguono dalle altre e le permettono di prodursi in sequenze comiche abbastanza felici: l'inseguimento della 'mercedes' del Boldi fatto da Nico, attraverso tutta Milano, mediante pattini a rotelle; le avventure con il 'camper' ove Angela attende perennemente il bambino, assistita dalla nonnina (la sempre validissima Nerina Montagnani, ormai immancabile caratterista nella commedia all'italiana). Purtroppo, mentre il successo popolare della serie ha permesso a Tomas Milian (o alle produzioni che hanno fiducia nel suo personaggio) di impiegare mezzi tali da condurre il film a livelli spettacolari non comuni, lo stesso Milian o i suoi produttori non sono riusciti ad abbandonare del tutto il falso romanesco di cui sino ad ora si è circondato, fatto di parole triviali e di atteggiamenti grossolani." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 89, 1980)

Trova Cinema

Box office
dal 13 al 16 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Odio l'estate  1.808.586
    Odio l'estate

    Le regole per una vacanza perfetta: non si parte senza il canotto, non si parte senza il cane, ma soprattutto non si prenota la stessa casa. Aldo Giovanni e Giacomo partono per le vacanze estive, non si conoscono e non potr...

  2. 3. Dolittle  1.166.938
  3. 4. 1917  884.656
  4. 5. Jojo Rabbit  390.036
  5. 6. Il diritto di opporsi  334.445
  6. 7. Figli  333.612
  7. 8. Parasite  333.065
  8. 9. Judy  184.691
  9. 10. Me contro te il film - La Vendetta del Signor S  174.524

Tutta la classifica