Colors - Colori di guerra1988

SCHEDA FILM

Colors - Colori di guerra

Anno: 1988 Durata: 120 Origine: USA Colore: C

Genere:POLIZIESCO

Regia:Dennis Hopper

Specifiche tecniche:NORMALE A COLORI

Tratto da:-

Produzione:ROBERT H. SOLO PER ORION PICTURES CORPORATION

Distribuzione:CDI (1988) - COLUMBIA TRI STAR HOME VIDEO, CECCHI GORI HOME VIDEO (FILMANIA)

ATTORI

Sean Penn nel ruolo di Danny Mcgavin
Robert Duvall nel ruolo di Bob Hodges
Maria Conchita Alonso nel ruolo di Louisa Gomez
Randy Brooks nel ruolo di Ron Delaney
Grand L. Bush nel ruolo di Larry Sylvester
Damon Wayans nel ruolo di T-Bone
Don Cheadle nel ruolo di Rocket
Gerardo Mejia nel ruolo di Bird
Glenn Plummer nel ruolo di Clarence Brown
Rudy Ramos nel ruolo di Melindez
Trinidad Silva nel ruolo di Rospo
 

SCENEGGIATORE

Shiffer, Michael
 

MONTAGGIO

Estrin, Robert
 

SCENOGRAFIA

Foreman, Ron
 

EFFETTI

Martin, Dale L.

TRAMA

A Los Angeles imperversano due bande criminali di giovani neri e sudamericani che causano decine di morti: di fronte a queste vicende la polizia è quasi impotente sia per l'insufficiente numero di agenti impegnati, sia per la ferocia degli scontri. Tra le pattuglie assegnate a controllare la situazione c'è quella formata dall'anziano Bob Hodges e da Denny McGavin, giovane impulsivo. Bob cerca di far capire a Denny che il sistema migliore per trattare con quella gente è la calma e la tolleranza. Intanto, la guerra tra bande si fa cruenta e micidiale e aumentano i morti tra i due gruppi predominanti, i Blood e i Crips, che vogliono avere il predominio sul territorio e sul traffico di droga. Danny si innamora di una bella ragazza sudamericana, Louisa Gomez, che dopo una simpatia iniziale tronca il rapporto non approvando i metodi del giovane con le bande. Successivamente Danny rimane sconvolto quando vede Louisa tra le braccia di un sudamericano in un'indagine. In uno scontro successivo, Bob viene colpito e muore tra le braccia di Danny invocando il nome della moglie. Danny è maturato dopo questi ultimi fatti: ha capito che il sistema di Bob è quello più giusto e d'ora in poi sarà così che consiglierà i giovani colleghi che si troveranno a lavorare con lui.

CRITICA

"E' un film di un crudo realismo, dove non si riscontrano forzature o gratuite insistenze da parte del regista su situazioni angosciose. La recitazione di Duvall è notevole, quella di Penn è meno incisiva; la psicologia dei personaggi non sempre è sufficientemente approfondita". ("Segnalazioni Cinematografiche" vol. 105, anno 1988) "Per essere diretto da Dennis Hopper, è un film privo di elementi realmente trasgressivi. In pratica è soltanto un telefilm, con l'aggiunta di una buona dose di violenza. Peccato per Hopper, ma soprattutto per Duvall". (Francesco Mininni, "Magazine italiano tv") "Film curioso, con uno stile freddo e sdrammatizzato da cronista, ma la bilancia pende dalla parte e della prevalenza degli stereotipi. Il fatto che Hopper vada contro la sceneggiatura non riscatta il film". (Laura e Morando Morandini, "Telesette")

Trova Cinema

Box office
dal 26 al 29 marzo

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  1.196.456
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234

Tutta la classifica