Banat (il viaggio)2015

SCHEDA FILM

Banat (il viaggio)

Anno: 2015 Durata: 84 Origine: BULGARIA Colore: C

Genere:DRAMMATICO

Regia:Adriano Valerio

Specifiche tecniche:HD, SCOPE, DCP (1:2.39)

Tratto da:-

Produzione:MARIO MAZZAROTTO, EMANUELE NESPECA PER MOVIMENTO FILM CON RAI CINEMA, IN CO-PRODUZIONE CON ARS DIGITAL, KT FILM & MEDIA, PARADA FILM

Distribuzione:MOVIMENTO FILM IN COLLABORAZIONE CON RETE DEGLI SPETTATORI

ATTORI

Edoardo Gabbriellini nel ruolo di Ivo
Elena Radonicich nel ruolo di Clara
Piera Degli Esposti nel ruolo di Signora Nitti
Stefan Velniciuc nel ruolo di Ion
Ovanes Torosyan nel ruolo di Christian
 
 

MUSICHE

Avramov, Assen
 

MONTAGGIO

Cristutiu, Catalin

TRAMA

Ivo e Clara vivono a Bari e si incontrano per caso nell'appartamento dell'eccentrica Signora Nitti. Lui è agronomo e sta per trasferirsi in Romania per lavoro, lei è uscita da una difficile storia d'amore; entrambi sono sospesi tra una vita che finisce e una nuova che comincia. Dopo una intera notte di chiacchiere tra i rispettivi scatoloni, qualcosa si accende, ma Ivo deve partire mentre Clara resterà a Bari. Quando la ragazza perde il proprio lavoro in un cantiere navale, decide di raggiungere Ivo in Romania. Nonostante lo spaesamento in una terra straniera e l'incertezza del futuro, i due sentono che insieme forse potrebbero realizzarsi in un posto inaspettato. Un incidente improvviso, però, renderà tutto più difficile...

CRITICA

"È una storia di spaesamenti, fisici e psicologici, quella che l'esordiente Adriano Valerio mette in scena con 'Banat - Il viaggio'. (...) Un film in parte raccontato con montaggio alternato, incline agli indugi sul paesaggio e alle pause di silenzio, che tematizza la disoccupazione senza buttarla in commedia, come invece fa spesso il nostro cinema. Quando la trama vira alla love-story, i due protagonisti rivelano una buona chimica; si aggiunge la partecipazione di Piera Degli Esposti, che schizza da par suo il personaggio - marginale ma simpatico (...)." (Roberto Nepoti, 'La Repubblica, 7 aprile 2016) "Se il canovaccio amoroso è il solito, Adriano Valerio, già premiato cortista con '37° 4 S', lo risciacqua con precariato, 'immigrazione al contrario' e mood generazionale: ancora nel 2004 i 19enni di Giovanni Veronesi si chiedevano 'Che ne sarà di noi' in Grecia, 12 anni dopo trovano una risposta grama ma non doma in Romania, 'c'est la vie'. Buone intenzioni sociologiche, discrete interpretazioni, ma 'Banat' è troppo moscio e timido per incidere occhi e coscienze: da surplace esistenziale a impasse drammaturgico il passo è breve, purtroppo. Ignavo." (Federico Pontiggia, 'Il Fatto Quotidiano', 7 aprile 2016) "Troppo ingenuo il ragazzotto italiano, che sgobba gratis, un po' fragile il film, che comunque ha una sua dignità. Le cose migliori il fenomenale gol del giovanissimo Cassano all'Inter nel '99, il topless di Elena Radonicich e la ripescata 'Se t'amo t'amo' ('82) di Rosanna Fratello." (Massimo Bertarelli, 'Il Giornale', 7 aprile 2016)

Trova Cinema

Box office
dal 20 al 23 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  2.396.109
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Sonic. Il film  1.445.090
  3. 3. Parasite  1.401.083
  4. 4. Odio l'estate  980.701
  5. 6. Dolittle  586.384
  6. 7. 1917  451.440
  7. 8. Fantasy Island  351.059
  8. 9. Jojo Rabbit  199.387
  9. 10. Il diritto di opporsi  114.843

Tutta la classifica