SCHEDA FILM

┴rido Movie

Anno: 2004 Durata: 100 Origine: BRASILE Colore: C

Genere:DRAMMATICO

Regia:LÝrio Ferreira

Specifiche tecniche:35 MM

Tratto da:-

Produzione:CINEMA BRASIL DIGITAL

Distribuzione:-

ATTORI

Giulia Gam nel ruolo di Soledad
Mariana Lima nel ruolo di Verinha
Selton Mello nel ruolo di Bob
Guilherme Weber nel ruolo di Jonas
Paulo CÚsar PerÚio
Renata Sorrah
Suyane Moreira
 

SOGGETTO

Lacerda, Hilton
 

MONTAGGIO

Debs, VÔnia
 

SCENOGRAFIA

Pinheiro, Renata
 

COSTUMISTA

Prysthon, Juliana

TRAMA

Nell'entroterra brasiliano non piove da mesi e le previsioni non promettono nulla di buono: ovunque l'ariditÓ produce morte. Jonas, che presenta le previsioni metereologiche alla televisione di San Paolo, la capitale brasiliana, un giorno riceve la notizia che suo padre Ŕ stato assassinato a Valle Rocha, la piccola cittÓ dello stato di Pernambuco di cui era prefetto. Questa terribile notizia lo sconvolge e, poichÚ sua nonna rifiuta di far seppellire suo padre, malgrado il caldo soffocante e la siccitÓ, prima che lui gli abbia dato l'ultimo saluto, gli si presenta l'occasione di tornare sui luoghi dell'infanzia. Jonas sale a bordo di un autobus a Recife e lý conosce Soledade, una giovane regista che sta realizzando un documentario sull'acqua e su un santone che sembra in grado di compiere miracoli. Con lui partono tre amici dei tempi dell'universitÓ, Bob, FalcŃo e Vera, suoi compagni di sbronze, spinelli e divertimenti, in cerca di svago e, naturalmente, di guai. Il suo viaggio attraverso un Brasile in cui il sole sta tramutando tutto in morte offre a Jonas l'occasione per riflettere, fare i conti con se stesso, con quello che Ŕ e quello che poteva diventare.

CRITICA

"Un enorme, afosissimo sole trasmuta la vita in morte, accoglie pensieri e preoccupazioni, genererÓ mutazioni di aspettative e di esistenze, produrrÓ vendette ed esemplari dissonanze. Ancora un road-movie, dal Brasile infuocato - arido appunto - per un film che si presta invece ad una lettura vitalistica e colorata, quella che LÝrio Ferreira fa oscillare tra le paure di una patria in via di dolorosa modernizzazione ed i rimpianti, all'opposto, orgogliosamente legati alla propria storia, indigena, meticcia o moderna che sia. La giovane documentarista, investita dalla new-age idrica del santone barbuto, rimarrÓ irretita, nel bene, dalle sue parole. Giudizio e castigo sommario troveranno i loro sbocchi illegali sotto il sole del Pernambuco, il quale, se nel frattempo si ostinerÓ a non eclissarsi per far spazio alla pioggia, almeno illuminerÓ quale saggezza antica e qualche nuovo amore. La fine del mondo, comunque, Ŕ ancora lontana." (Luca Pellegrini, cinematografo.it, 7 settembre 2005).

Trova Cinema

Box office
dal 21 al 24 maggio

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni pi¨ belli  1.196.456
    Gli anni pi¨ belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234
  10. 10. Birds of Prey (e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn)  121.947

Tutta la classifica