Al di l? dei sogni1998

SCHEDA FILM

Al di lÓ dei sogni

Anno: 1998 Durata: 106 Origine: USA Colore: C

Genere:FANTASY

Regia:-

Specifiche tecniche:-

Tratto da:Romanzo "What Dreams May Come" di Richard Matheson

Produzione:STEPHEN SIMON E BARNET BAIN PER METAFILMICS/INTERSCOPE COMMUNICATIONS

Distribuzione:WARNER BROS ITALIA (1998) - UNIVERSAL - POLYGRAM

TRAMA

Chris Nielsen e sua moglie Annie sono legati da un amore illimitato. Hanno due figli che sono la loro gioia continua. Una mattina, come tutte le mattine, i due bambini salgono con la baby-sitter sulla macchina che li conduce a scuola. Ma stavolta non arrivano a destinazione: un incidente e i due ragazzi muoiono. Rimasti soli, Chris e Annie provano a continuare a vivere. Ma niente Ŕ pi¨ come prima. Annie perde l'equilibrio mentale ed Ŕ ricoverata in manicomio, poi faticosamente i due recuperano un certo equilibrio. Ma un giorno anche Chris muore, e trova ad attenderlo Albert, un giovane di colore, che lo guida nell'aldilÓ e gli dice: "Tu non sei scomparso, sei solo morto". Chris Ŕ felice di vedere che per lui il Cielo consiste nell'esistenza in uno dei magnifici dipinti di Annie. Gode della stupenda maestÓ di questo Mondo dipinto, pieno dei romantici ricordi che aveva diviso con lei. E, mentre pensa questo, ne sente la mancanza, vorrebbe averla ancora con sÚ. Viene a sapere che anche Annie Ŕ morta, ma si Ŕ suicidata e quindi per loro non c'Ŕ speranza di tornare insieme. Annie Ŕ andata all'inferno. Ma Chris non rinuncia, Ŕ deciso ad andare verso l'inferno e porta con sÚ il Tracker, filosofo e saggio dai comportamenti ambigui. Chris entra nell'inferno, passa sopra le teste dei condannati, ritrova infine Annie. La sua costanza ha avuto il premio. Nell'aldilÓ marito e moglie si riuniscono e capiscono che Ŕ il momento di ricominciare daccapo sulla Terra. Ecco allora un bambino e una bambina che si avvicinano e giocano nella grande New York.

CRITICA

"Goffa, dolciastra e irritante favola sentimentale che farebbe venir la pelle d'oca perfino a Frank Capra redivivo, il primo che si sbellicherebbe dalle risate per una storia vecchia di almeno mezzo secolo. Lo stranito Robin Williams vaga come un automa nell'oltretomba, snocciolando ridicole massime che rivalutano le famigerate banalitÓ dei cioccolatini". (Massimo Bertarelli, 'Il giornale', 19 febbraio 2001)

Trova Cinema

Box office
dal 21 al 24 maggio

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni pi¨ belli  1.196.456
    Gli anni pi¨ belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234
  10. 10. Birds of Prey (e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn)  121.947

Tutta la classifica