RECENSIONE FILM a cura di Cinematografo.it

Violeta Parra Went to Heaven

04 luglio 2013

Violeta Parra Went to Heaven

Violeta Parra, chi era costei? Andrés Wood la riesuma, con un film da ascoltare più che vedere...

"Prima di Bob Dylan, nel Sud del mondo, c'era Violeta Parra, madre del folk latino-americano". Parola di marketing, ma l'iperbole è meno iperbolica del solito: la poliedrica cilena Violeta Parra cantava, suonava, dipingeva da dea, e l'attrice Francisca Gavilán, diretta da Andrés Wood in Violeta Parra Went to Heaven, si sforza di non farle torto. Ugola all'altezza, pathos da vendere, tocca a lei ribadire che "la creazione è un uccello senza piano di volo, che non volerà mai in linea retta": 3mila canzoni in repertorio, il film già candidato cileno all'Oscar e premiato al Sundance fa venire voglia di riesumarle e metterle in cuffia. Può bastare? So and so: basato sull'omonimo libro di Ángel Parra, è un biopic sui generis, esplicito nelle corde vocali, ellittico e insieme pleonastico nella storia, "terra terra" nel racconto. Insomma, più che da vedere, un film da ascoltare: giudizio? Violeta in paradiso, il film al purgatorio.

Trova Cinema

Box Office

dal 19 al 22 marzo

Incasso in €

1 Gli anni più belli   1.196.456
2 Bad Boys for Life   882.185
3 Il richiamo della foresta   680.273
4 Parasite   605.719
5 Sonic. Il film   499.216
6 Odio l'estate   264.761
7 Cattive acque   263.009
8 La mia banda suona il pop   240.521
9 Dolittle   123.234