RECENSIONE FILM a cura di Cinematografo.it

Hates - House of the End of the Street

11 giugno 2013

House at the End of the Street

Jennifer Lawrence non basta, teen horror bollito

Dopo il recente divorzio, Sarah decide di trasferirsi con la figlia Elissa in una piccola e idilliaca cittadina rurale. All'inizio tutto sembra andare per il meglio: si stabiliscono in una casa da sogno, Sarah trova un buon lavoro e incontra un bell'uomo; nel frattempo, Elissa inizia a frequentare la nuova scuola ed è attratta dal vicino di casa, Ryan, un ragazzo incompreso e appassionato, unico sopravvissuto di un efferato doppio omicidio avvenuto anni prima.Presto, però, madre e figlia verranno a sapere di un omicida che vive nel bosco vicino, dettagli del passato di Ryan emergono e una serie di eventi sorprendenti e inspiegabili iniziano ad accadere. Sarah ed Elissa scopriranno così che dietro la tranquilla facciata del luogo si nascondono le ombre di un agghiacciante segreto e i loro sogni di un roseo futuro precipitano vertiginosamente in una spirale da incubo.Ennesima variazione del teen horror ambientato in provincia con tanto di oscuri segreti, botole e adolescenti problematici. Difficile scrivere peggio un film di genere: la rivelazione arriva dopo soli venticinque minuti, il resto si dilunga inutilmente senza alcuna tensione. E poi - cosa strana per questo tipo di prodotti - manca il sangue, elemento fondamentale perché lo slasher-movie possa essere efficace. Neppure la presenza scenica di Jennifer Lawrence salva un film senza alcuna idea originale.

Trova Cinema

Box Office

dal 2 al 5 aprile

Incasso in €

1 Gli anni più belli   1.196.456
2 Bad Boys for Life   882.185
3 Il richiamo della foresta   680.273
4 Parasite   605.719
5 Sonic. Il film   499.216
6 Odio l'estate   264.761
7 Cattive acque   263.009
8 La mia banda suona il pop   240.521
9 Dolittle   123.234