Z, L'ORGIA DEL POTERE1969

SCHEDA FILM

Z, L'ORGIA DEL POTERE

Anno: 1969 Durata: 126 Origine: ALGERIA Colore: C

Genere:DRAMMATICO, GIALLO, THRILLER

Regia:Constantin Costa-Gavras

Specifiche tecniche:PANORAMICA EASTMANCOLOR

Tratto da:ROMANZO "Z" DI VASSILI VASSILIKOS

Produzione:OFFICE NATIONAL POUR LE COMMERCE ET L'INDUSTRIE CINEMATOGRAPHIQUE, JACQUES PERRIN PER REGGANE FILMS, VALORIA FILMS

Distribuzione:PANTA - COLUMBIA TRISTAR HOME VIDEO, L'UNITA' VIDEO

ATTORI

Yves Montand nel ruolo di Z
Irene Papas nel ruolo di Helene
Jean-Louis Trintignant nel ruolo di Giudice D'Istruzione
Jacques Perrin nel ruolo di Reporter
Charles Denner nel ruolo di Manuel
Bernard Fresson nel ruolo di Matt
Clotilde Joanno nel ruolo di Shoula
François Périer nel ruolo di Il Procuratore
Georges Géret nel ruolo di Nick
Habib Reda
Julien Guiomar nel ruolo di Il Colonnello
Magali Noël nel ruolo di La Sorella Di Nick
Marcel Bozzufi nel ruolo di Vago
Pierre Dux nel ruolo di Il Generale
Renato Salvatori nel ruolo di Yago
 
 
 

MONTAGGIO

Bonnot, Françoise
 

SCENOGRAFIA

D'Ovidio, Jacques
 

COSTUMISTA

Bolsher, Piet

TRAMA

In un Paese mediterraneo, retto da una dittatura pseudodemocratica, un deputato dell'opposizione dopo una riunione rimane gravemente ferito al capo, apparentemente perchè investito da un furgoncino, in realtà perchè un estremista, nascosto nel veicolo stesso, gli ha inferto una violenta bastonata alla testa. Ricoverato, dopo molti inspiegabili intralci, in ospedale, il deputato muore. Per un caso fortuito, il conducente del motocarro viene arrestato: si apre il procedimento giudiziario, ma l'unica responsabilità che sembra si possa addossare all'uomo (e al compagno che era con lui) è di aver guidato in stato di ubriachezza. Il giudice istruttore incaricato del caso non è però dello stesso avviso e decide di approfondire le indagini. Con l'aiuto di un testimone volontario e di un intraprendente giornalista, il magistrato scopre la verità: il complotto è stato preparato dalla polizia che si è servita, per attuarlo, di un'organizzazione di estrema destra. Nonostante i tentativi di subordinazione, messi in opera dallo stesso procuratore dello Stato, il giudice muove al conducente del furgoncino e al suo compagno l'accusa di omicidio premeditato, estendendola al capo della polizia, ai suoi collaboratori e ad alti ufficiali dell'esercito. Scoppiato lo scandalo, anche il Governo ne rimane investito. Ma improvvisamente, in incidenti di varia natura, muoiono i testimoni a carico della polizia e degli ufficiali; al processo costoro vengono assolti, una mite condanna tocca ai due assassini mentre il giudice istruttore e altri innocenti finiscono in campo di concentramento.

Trova Cinema

Box office
dal 6 al 9 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Odio l'estate  3.080.987
    Odio l'estate

    Le regole per una vacanza perfetta: non si parte senza il canotto, non si parte senza il cane, ma soprattutto non si prenota la stessa casa. Aldo Giovanni e Giacomo partono per le vacanze estive, non si conoscono e non potr...

  2. 2. Dolittle  2.016.854
  3. 3. 1917  1.523.182
  4. 4. Figli  832.589
  5. 5. Jojo Rabbit  659.679
  6. 6. Il diritto di opporsi  548.856
  7. 7. Me contro te il film - La Vendetta del Signor S  498.415
  8. 8. Piccole Donne  371.689
  9. 9. Judy  311.881
  10. 10. Underwater  249.313

Tutta la classifica