SCHEDA FILM

WANDA LA PECCATRICE

Anno: 1952 Durata: - Origine: ITALIA Colore: B/N

Genere:DRAMMATICO

Regia:-

Specifiche tecniche:-

Tratto da:DA UN RACCONTO DI ALDO DE BENEDETTI

Produzione:ITALA FILM, LABOR FILM (ROMA), SIGMA VOG (PARIGI)

Distribuzione:REGIONALE

TRAMA

Un ufficiale di marina, distaccato al Ministero, vien avvertito dal servizio segreto che sua moglie, di famiglia straniera, trasmette ad una potenza straniera disegni e progetti, che riesce a sottrargli. Torna a casa in fretta e nota che la moglie, avvertita da una complice, si prepara a partire. Inseguita dal marito, la donna s'uccide. Accusato d'uxoricidio, l'ufficiale viene assolto per insufficienza di prove. Per non scoprire gelosi segreti, egli non ha potuto rivelare le cause del suicidio. Ma la sua carriera, la sua vita stessa è spezzata. Il Ministero della marina gli ha imposto di dimettersi, i parenti della moglie gli sono ostili. Messo il figliolo in collegio, si reca nell'Africa settentrionale: sopraggiunta la guerra, vien chiuso in un campo di concentramento, donde torna povero e malato. Il figlio, che vive con la nonna, vede in lui l'uccisore di sua madre. Una notte, mentre s'aggira disperato, una mondana, Wanda, mossa a compassione, l'obbliga ad accettare del denaro. L'ex ufficiale lo rischia al gioco, vince una somma favolosa, si mette negli affari, diventa ricco e prende con sé Wanda. Per render possibile al figlio l'accesso alla Accademia Navale, si decide a rivelare la verità e viene riabilitato. Ormai può riconciliarsi col figliolo: Wanda, per non essergli d'impaccio, lo lascia. Si rifarà, per conto suo, una vita onesta.

CRITICA

"Film "fumettistico" basato sui formidabili pilastri di certa letteratura di terz'ordine: disonore, suicidio, ingiustizie, prostitute, sacrificio, dolori familiari, incomprensioni, miseria e vittoria finale ... Tutto qui ed è una marea di sentimenti. Wanda la peccatrice è diretto però con buon mestiere e avrà senza dubbio incassi molto remunerativi " (F. Gabella, "Intermezzo", 19/20, 31/10/1952

Trova Cinema

Box office
dal 13 al 16 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Odio l'estate  1.808.586
    Odio l'estate

    Le regole per una vacanza perfetta: non si parte senza il canotto, non si parte senza il cane, ma soprattutto non si prenota la stessa casa. Aldo Giovanni e Giacomo partono per le vacanze estive, non si conoscono e non potr...

  2. 3. Dolittle  1.166.938
  3. 4. 1917  884.656
  4. 5. Jojo Rabbit  390.036
  5. 6. Il diritto di opporsi  334.445
  6. 7. Figli  333.612
  7. 8. Parasite  333.065
  8. 9. Judy  184.691
  9. 10. Me contro te il film - La Vendetta del Signor S  174.524

Tutta la classifica