SCHEDA FILM

Voglia di ricominciare

Anno: 1993 Durata: 115 Origine: USA Colore: C

Genere:DRAMMATICO

Regia:-

Specifiche tecniche:35 MM, PANAVISION, TECHNICOLOR

Tratto da:libro di Tobias Wolff

Produzione:ART LINSON PER KNICKERBOCKER FILMS, WARNER BROS. PICTURES

Distribuzione:ARTISTI ASSOCIATI S.R.L. - TWENTIETH CENTURY FOX HOME ENTERTAINMENT

TRAMA

Gli anni Cinquanta sono stati per l'America gli anni dell'ottimismo. La guerra era finita, l'economia era in crescita, gli uomini erano tornati a casa e tutte le regole stavano cambiando. Caroline Wolff, divorziata, con un figlio adolescente, rappresenta la tipica icona dell'ottimismo di quell'epoca. Con pochi soldi ma tante speranze, Caroline e il figlio Toby attraversano il paese con la convinzione che le cose stanno per cambiare in meglio anche per loro. L'ex marito di Caroline è rimasto sulla costa est. Sfortunatamente, i tentativi di Caroline di ricominciare da capo sembrano destinati a fallire come quelli del suo passato. I lavori che trova non funzionano, gli uomini che incontra non sono quelli giusti, e continua a viaggiare con Toby fino a che non giungono nel nord-ovest del paese. Qui Caroline incontra Dwight Hansen, il cui ardente corteggiamento nasconde solo in parte la sua spacconeria.

CRITICA

"Come patrigno, reazionario e maschilista, c'è Robert De Niro, intento con sapienza a dar vita a un carattere quasi del tutto sgradevole, con sfumature scarse di simpatia. La donna è Ellen Barkin già vista in 'Inserzione pericolosa'; qui, come madre e moglie, punta solo sui luoghi comuni, ma era soprattutto il personaggio a suggerirli; non sarebbe giusto perciò fargliene carico. Non dimentico il ragazzotto, Leonardo Di Caprio: espressione così tipica del giovane americano anni Cinquanta da sembrare uscito da un film di allora." (Gian Luigi Rondi, 'Il Tempo' 24 settembre 1993) "In giro per panorama americani - dapprima visitiamo Seattle, oggi popolare al cinema, poi Salt Lake City, dove nel '57 scoppiò la febbre dell'uranio - il film è piacevolmente convenzionale ma protetto da una buona atmosfera in connivenza tra dramma e commedia. Tiene duro nella prima parte, poi si lascia andare al mélo, alle scene cruente fra le quattro mura. Leonardo Di Caprio, losangelino diciannovenne, fa con acutezza psicosomatica e perfetto look da 'Grease' il giovinastro di buona famiglia disfatta, mentre la brava e insinuante Ellen Barkin ('Fiesta', 'Inserzione pericolosa'), incrocio tra la Izzo e la Crippa, pur già pronta al manierismo, offre da madre alcune buone scene madri e fuma talmente che si esce dal cinema tossendo con la gola intasata." (Maurizio Porro, 'Corriere della Sera', 20 settembre 1993)

Trova Cinema

Box office
dal 3 al 6 ottobre

Incasso in euro

  1. 1. C'era una volta a... Hollywood  2.154.428
    C'era una volta a... Hollywood

    Ambientato nel 1969, nei giorni precedenti l'efferato omicidio di Bel Air compiuto dalla "Manson Family". La storia segue la vicenda dell'ex star western Rick Dalton e sulla sua controfigura, che cercano la loro svolta in u...

  2. 2. Ad Astra  816.156
  3. 3. Rambo - Last Blood  727.758
  4. 4. Yesterday  472.787
  5. 5. Dora e la città perduta  417.098
  6. 6. Il Re Leone  352.096
  7. 7. Shaun Vita da Pecora - Farmageddon. Il film  301.668
  8. 8. Vivere  248.544
  9. 9. Tutta un'altra vita  199.517
  10. 10. It - Capitolo Due  194.530

Tutta la classifica