Uno, due, tre stella!1993

SCHEDA FILM

Uno, due, tre stella!

Anno: 1993 Durata: 90 Origine: FRANCIA Colore: C

Genere:ALLEGORICO

Regia:Bertrand Blier

Specifiche tecniche:SCOPE A COLORI

Tratto da:-

Produzione:PATRICE LEDOUX PER CINE' VALSE, FRANCE3 CINEMA, GAUMONT, LE STUDIO CANAL+

Distribuzione:COLUMBIA TRISTAR FILM ITALIA (1994), COLUMBIA TRISTAR HOME VIDEO

ATTORI

Anouk Grinberg nel ruolo di Victorine
Myriam Boyer nel ruolo di La madre
Olivier Martinez nel ruolo di Petit-Paul
Jean-Michel Noirey nel ruolo di Maurice
Denise Chalem nel ruolo di L'amante
Jean-Pierre Marielle nel ruolo di Uomo solo
Eva Darlan nel ruolo di Jeanine
Claude Brasseur nel ruolo di La carogna
Irene Tassembedo nel ruolo di Gladys Boigny
Patrick Bouchitey nel ruolo di Marcel
Marcello Mastroianni nel ruolo di Constantin
 

SOGGETTO

Blier, Bertrand
 

SCENEGGIATORE

Blier, Bertrand
 

MUSICHE

Khaled, Cheb
 

MONTAGGIO

Merlin, Claudine
 

TRAMA

Si chiama Victorine, è una ragazza di periferia. La periferia: un posto dove vive della gente. E' gente come voi e me, con degli amori e con delle speranze. Le speranze di Victorine: la vita, l'amore, incontrare un ragazzo, che sua madre la smetta di dire idiozie, che suo padre la smetta con il pastis. Il sole di Marsiglia, con il mare in lontananza e l'Africa dall'altra, dove sono nati i genitori e gli amici. Questo sole è la cosa più importante del mio film, ma anche i reggiseni hanno la loro importanza, che non bisogna sottovalutare, tanto che all'inizio avevo pensato di intitolarlo "Un reggiseno per la vita". Il cuore batte, e si gonfia il petto. Victorine è sorpresa. Gli occhi dei ragazzi non riescono a staccarsi dalla sua maglietta. E' roba da non credersi, le ronzano intorno come mosche quando torna da scuola attraverso i campi incolti, odorosi di copertoni bruciati più che di santoreggia e rosmarino. Il primo reggiseno, quello della primavera e dei primi passi. Lo stesso che si toglierà per Petit-Paul, un altro fragile sole, di quelli che finiscono per rimediare una pallottola nella schiena. In periferia un sorriso di ragazza si trasforma facilmente in un cazzotto, il reggiseno in un paraurti, e il sole nel buio della notte. Dei tipi, addirittura, vanno a fuoco, dopo avere sparato nella schiena a un ragazzino dall'aria innamorata. Victorine trova irresistibile innaffiarli di benzina quando sono ubriachi fradici. Quel tipo di persona capace di difendere il suo video a colpi di pistola. Se Victorine non fosse così saggia, incendierebbe volentieri il comune, ucciderebbe volentieri sua madre, giusto per ripulire un pò il paesaggio, e infine prenderebbe suo padre a calci in culo, giusto per distrarlo un po' dal suo pastis. Diventare grande, crescere come un'erbaccia, colpire a destra e menare a sinistra: ecco il destino di Victorine.

Trova Cinema

Box office
dal 14 al 17 novembre

Incasso in euro

  1. 1. C'era una volta a... Hollywood  2.154.428
    C'era una volta a... Hollywood

    Ambientato nel 1969, nei giorni precedenti l'efferato omicidio di Bel Air compiuto dalla "Manson Family". La storia segue la vicenda dell'ex star western Rick Dalton e sulla sua controfigura, che cercano la loro svolta in u...

  2. 2. Ad Astra  816.156
  3. 3. Rambo - Last Blood  727.758
  4. 4. Yesterday  472.787
  5. 5. Dora e la città perduta  417.098
  6. 6. Il Re Leone  352.096
  7. 7. Shaun Vita da Pecora - Farmageddon. Il film  301.668
  8. 8. Vivere  248.544
  9. 9. Tutta un'altra vita  199.517
  10. 10. It - Capitolo Due  194.530

Tutta la classifica