SCHEDA FILM

Una donna libera

Anno: 1954 Durata: 94 Origine: ITALIA Colore: -

Genere:DRAMMATICO

Regia:-

Specifiche tecniche:-

Tratto da:dalla commedia di Milena Sandor

Produzione:FORTUNATO MISIANO PER ROMANA FILM (ROMA) S.N.C. (PARIGI)

Distribuzione:SIDEN

TRAMA

Liana, una ragazza di buona famiglia, laureata in architettura, è prossima alle nozze: deve sposare un giovane ingegnere, Fernando. Ma ella sente in sé delle aspirazioni ad una vita libera, indipendente, e l'incontro con un musicista, Gerardo Villabruna, rafforza in lei questi sentimenti, facendole pensare che quel matrimonio sarebbe un errore. Malgrado i richiami della famiglia, ella rinuncia al matrimonio e parte con lui per Amalfi, dove lui ha una bella villa sul mare. Passano insieme dei giorni felici poi Gerardo le dichiara dche per lui è il momento di ripartire da solo, per una tournée. Come, le precisa, le aveva preannucito, poiché egli vuole vivere solo per la musica. Liana allora va a Parigi dove ha in uno studio di architetti ha trovato un lavoro che si rivela inferiore alle sue aspettative e mal retribuito, per cui vive miodestamente copiando disegni, esposta a sofferenze e a delusioni. Un amico le fa conoscere il commendatore Massimo, un ricco armatore, uomo onesto e ricco, che s'innamora di lei e più tardi la sposa. Ma dopo un anno di matrimonio Liana riconosce di essersi sbagliata: ella conserva infatti in fondo all'anima la sua aspirazione alla libertà, all'indipendenza. In un locale notturno incontra Gerardo Villabruna, lei lascia marito e amici per andare a casa di lui dove a subito modi di rendersi conto delle sue numerose avventure, sper cui lo lascia. Abbandona però anche il marito. La morte della madre la richiama nella casa paterna, dove a lei tocca ora di provvedere alla famiglia. Essa si mostra severa con la sorella e quando viene a sapere che ha una relazione con Villabruna, ne è indignata e affronta violentemente costui. Il musicista le risponde in tono sprezzante e con fare ironico le porge la rivoltella. Liana, esasperata, l'uccide: poi va a costituirsi.

Trova Cinema

Box office
dal 11 al 14 luglio

Incasso in euro

  1. 1. Arrivederci professore  515.484
    Arrivederci professore

    Quando Richard, professore universitario di mezz'età, scopre di avere un cancro allo stadio terminale, decide di rivoluzionare la sua vita e godersi a pieno il tempo che gli rimane. La sua complicata relazione sentimentale ...

  2. 2. Pets 2 - Vita Da Animali  478.576
  3. 3. Aladdin  370.377
  4. 4. La Bambola Assassina  302.746
  5. 5. X-Men: Dark Phoenix  283.069
  6. 6. Il traditore  145.432
  7. 7. I morti non muoiono  137.394
  8. 8. Rapina a Stoccolma  95.631
  9. 9. Godzilla 2  91.006
  10. 10. Il grande salto  54.683

Tutta la classifica