Un marito per Anna Zaccheo1953

SCHEDA FILM

Un marito per Anna Zaccheo

Anno: 1953 Durata: 101 Origine: ITALIA Colore: B/N

Genere:DRAMMATICO

Regia:Giuseppe De Santis

Specifiche tecniche:-

Tratto da:-

Produzione:DOMENICO FORGES DAVANZATI

Distribuzione:DIANA - PANARECORD

ATTORI

Silvana Pampanini nel ruolo di Anna Zaccheo
Amedeo Nazzari nel ruolo di Dott. Illuminato
Massimo Girotti nel ruolo di Andrea
Umberto Spadaro nel ruolo di Don Antonio
Monica Clay nel ruolo di Signora Illuminato
Franco Bologna nel ruolo di Fratello Di Anna
Agostino Salvietti
Anna Galasso
Carlo Sposìto
Dora Scarpetta
Edoardo Imperatrice
Enrico Glori
Enzo Maggio
Giovanni Berardi
Nando Di Claudio
Nello Ascoli
Renato Terra
 
 

MONTAGGIO

Varriale, Gabriele
 

SCENOGRAFIA

Egidi, Carlo
 

COSTUMISTA

Ricci (III), Paolo

TRAMA

Andrea, giovane marinaio, conosce Anna Zaccheo, una ragazza bellissima. I due, dopo aver trascorso una giornata insieme, si innamorano, ma sono costretti a separarsi per un po' di tempo poiché Andrea deve partire per una crociera. Anna è in cerca di un lavoro e lo trova presso un'agenzia di foto pubblicitarie. Il direttore, un uomo sposato, la seduce approfittando di un momento di smarrimento della ragazza. Disperata, Anna tenta il suicidio e quando Andrea, di ritorno dalla crociera, la trova all'ospedale, lei gli confessa il suo errore e lui la schiaffeggia. Uscita dall'ospedale, Anna s'allontana dalla famiglia e, dopo qualche tempo, accetta la proposta di matrimonio di un vecchio commerciante, ma al momento delle nozze respinge l'anziano spasimante. Tornato di nuovo a Napoli, Andrea incontra ancora Anna, che malgrado tutto gli è rimasta fedele, e i due passano la notte insieme. La mattina dopo Andrea decide di abbandonare per sempre la ragazza poiché non riesce a perdonarla per quello che è successo nel periodo in cui erano separati. Anna torna a casa sua, dove l'affetto dei genitori e dei fratelli le darà la forza di affrontare ancora la vita.

CRITICA

"E' stato per De Santis un film di parziale ripiego, cui egli è giunto in conseguenza delle remore poste in sede censoria e produttiva alla realizzazione del vagheggiato e altrimenti impegnativo 'Nostro pane quotidiano' (...) Opera dichiaratamente minore, per il suo impegno circoscritto il film vede assai ridotta la sua portata sul piano sociale, proprio in conseguenza del generico folklorismo della cornice, della mancanza di un inserimento più realistico della protagonista entro un ambiente di cui essa appaia chiaramente il frutto e lo specchio ad un tempo." (Giulio Cesare Castello, "Cinema", n. 117, Settembre 1953)

Trova Cinema

Box office
dal 7 al 10 novembre

Incasso in euro

  1. 1. C'era una volta a... Hollywood  2.154.428
    C'era una volta a... Hollywood

    Ambientato nel 1969, nei giorni precedenti l'efferato omicidio di Bel Air compiuto dalla "Manson Family". La storia segue la vicenda dell'ex star western Rick Dalton e sulla sua controfigura, che cercano la loro svolta in u...

  2. 2. Ad Astra  816.156
  3. 3. Rambo - Last Blood  727.758
  4. 4. Yesterday  472.787
  5. 5. Dora e la città perduta  417.098
  6. 6. Il Re Leone  352.096
  7. 7. Shaun Vita da Pecora - Farmageddon. Il film  301.668
  8. 8. Vivere  248.544
  9. 9. Tutta un'altra vita  199.517
  10. 10. It - Capitolo Due  194.530

Tutta la classifica