Tutti gi? per terra1996

SCHEDA FILM

Tutti giù per terra

Anno: 1996 Durata: 91 Origine: ITALIA Colore: C

Genere:COMMEDIA, SOCIALE

Regia:Davide Ferrario

Specifiche tecniche:PANORAMICA

Tratto da:romanzo omonimo di Giuseppe Culicchia

Produzione:GIANFRANCO PICCIOLI PER HERA INTERNATIONAL FILM

Distribuzione:COLUMBIA TRISTAR FILMS ITALIA (1997) - MEDUSA VIDEO - DVD: MINERVA PICTURES (2013)

ATTORI

Valerio Mastandrea nel ruolo di Walter
Carlo Monni nel ruolo di Padre di Walter
Adriana Rinaldi nel ruolo di Madre di Walter
Benedetta Mazzini nel ruolo di Valeria
Caterina Caselli nel ruolo di Zia Caterina
Alessandro Partexano nel ruolo di Medico militare
Luciana Littizzetto nel ruolo di Impiegata poste
Gianluca Gobbi nel ruolo di Castracan
Roberto Accornero nel ruolo di Professor Treppì
Anita Caprioli nel ruolo di Beatrice
Wladimir Luxuria nel ruolo di Viados
Tommaso Ragno nel ruolo di Lurido
Sergio Troiano nel ruolo di Lupo
Tina Venturi nel ruolo di Alberta
Antonella Barrasso nel ruolo di La bella nomade
Alessandra Casella nel ruolo di Giornalista
Andrea Moretti nel ruolo di Pasquale
Paolo Sena nel ruolo di Militare
Raffaele Vannoli
 
 

SCENEGGIATORE

Ferrario, Davide
 

SCENOGRAFIA

Bertagnolli, Franca

TRAMA

Il ventiduenne Walter, dopo aver trascorso l'adolescenza a Roma presso la zia Caterina, torna dai genitori a Torino. Frequenta l'università più per inerzia che per convinzione, ma più spesso passa le giornate a girare per la città senza amici e senza soldi. Castracan, coetaneo borghese di sinistra, gli fa discorsi intellettuali che lui rifiuta. Beatrice, di famiglia ricca, cerca di sedurlo ma lui si ritrova in quelli che lo contestano. Decisosi ad esplorare il servizio civile, lavora in un centro di assistenza per extracomunitari ma sente di essere poco utile. In rotta col padre, va via di casa sua, ma, finito il servizio civile, è costretto a rientrare. La morte in un incidente della zia Caterina gli procura un brutto colpo, accetta allora un posto di commesso e si rassegna. Insegue una zingara che si aggirava nel magazzino e, nel retrobottega, ha un rapporto improvviso con lei. Un colpo che forse lo farà crescere e maturare.

CRITICA

"Un film di impressioni e di sensazioni, metà dal vero (le esperienze di vita, in famiglia, all'università, sul lavoro, del protagonista), metà immaginato, con il commento, lucido e spesso acido di quello stesso protagonista, intento ad analizzare, con perpetuo disincanto, i propri atti." (Gian Luigi Rondi, Il Tempo, 25 maggio 1997)

Trova Cinema

Box office
dal 20 al 23 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  2.396.109
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Sonic. Il film  1.445.090
  3. 3. Parasite  1.401.083
  4. 4. Odio l'estate  980.701
  5. 6. Dolittle  586.384
  6. 7. 1917  451.440
  7. 8. Fantasy Island  351.059
  8. 9. Jojo Rabbit  199.387
  9. 10. Il diritto di opporsi  114.843

Tutta la classifica