Tot? e Marcellino1958

SCHEDA FILM

Totò e Marcellino

Anno: 1958 Durata: 100 Origine: ITALIA Colore: B/N

Genere:COMMEDIA

Regia:Antonio Musu

Specifiche tecniche:-

Tratto da:racconto "Una chitarra in Paradiso" di Massimo Franciosa

Produzione:LUIGI ROVERE PER EURO INTERNATIONAL FILM

Distribuzione:EURO INTERN. FILM. - AVO FILM

ATTORI

Totò nel ruolo di Totò detto "il professore"
Pablito Calvo nel ruolo di Marcellino
Fanfulla nel ruolo di Alvaro, zio di Marcellino
Jone Salinas nel ruolo di Ardea, la donna dello zio
Marianne Leibl nel ruolo di La contessa
Wandisa Guida nel ruolo di La maestra
Memmo Carotenuto nel ruolo di La guardia Zeffirino
Nanda Primavera
Piero Pastore
Tonino Cervesato
 
 

MONTAGGIO

Colangeli, Otello
 

SCENOGRAFIA

Scotti, Ottavio
 

COSTUMISTA

Marchesi, Maria Pia

TRAMA

La mamma di Marcellino è morta. Durante i funerali accade che Totò, il quale e stato sorpreso a rubare e vuol far perdere le sue tracce, s'affianca al ragazzo e viene scambiato per suo zio. In seguito non riesce più a liberarsi di Marcellino e ben presto gli si affeziona. Quando interviene Alvaro, il vero zio, Totò viene messo in prigione. Alvaro però è un tipaccio, che sfrutta alcuni ragazzi e vive con Ardea: egli si decide a sposarla solo per entrare in possesso della casa che Marcellino ha ereditato dalla mamma. Marcellino intanto viene mandato a chiedere l'elemosina con altri ragazzi. Totò, uscito di prigione, va in cerca di Marcellino ed essendo venuto a sapere che il bimbo viene indegnamente sfruttato, riesce con uno stratagemma a far arrestare Alvaro. Marcellino intanto è scappato, dopo aver assistito ad una lite tra lo zio ed Ardea. Quest'ultima ha affermato, nel corso dell'alterco, che la mamma di Marcellino, dopo morta, è andata all'inferno, il bimbo decide allora di far il possibile per raggiungere la mamma e compie numerose malefatte. Ad un certo punto, sembrandogli di aver fatto ancora troppo poco per poter conseguire l'intento, risolve di far del male a chi gli vuol bene e per mezzo di fuochi d'artificio appicca l'incendio alla misera abitazione di Totò. Questi però giunge in tempo per salvare il bambino dalle conseguenze della sua disperata follia e lo convince, con affettuose parole, della falsità dell'affermazione di Ardea.

CRITICA

"Il canovaccio a cui hanno posto mano gli immancabili Franciosa e Festa Campanile rimescola motivi dickensiani e chapliniani con un trito sentimentalismo ricattatorio a base di orfanismo e mammismo, di inferno e paradiso, nell'evidente mira di assicurarsi in partenza un posto nei circuiti parrocchiali." (Anonimo, 'Cinema Nuovo', 131, 15 maggio 1958)

Trova Cinema

Box office
dal 28 al 1 dicembre

Incasso in euro

  1. 1. Cetto c'è, senzadubbiamente  2.479.936
    Cetto c'è, senzadubbiamente

    Un nuovo episodio legato a Cetto La Qualunque......

  2. 2. L'ufficiale e la spia  1.215.362
  3. 4. Le ragazze di Wall Street - Business i$ Business  577.263
  4. 5. Countdown  385.254
  5. 6. La famiglia Addams  379.466
  6. 7. Depeche Mode - Spirits in the Forest  325.788
  7. 8. Sono solo fantasmi  305.527
  8. 9. Parasite  295.915
  9. 10. Il giorno più bello del mondo  290.668

Tutta la classifica