Tiro al piccione1961

SCHEDA FILM

Tiro al piccione

Anno: 1961 Durata: 114 Origine: ITALIA Colore: B/N

Genere:GUERRA

Regia:Giuliano Montaldo

Specifiche tecniche:35 MM

Tratto da:DAL ROMANZO OMONIMO DI GIOSE RIMANELLI

Produzione:ALESSANDRO JACOVONI E TONINO CERVI PER AJACE COMPAGNIA CINEMATOGRAFICA, EURO INTERNATIONL FILM

Distribuzione:EURO INTERNATIONAL FILM

ATTORI

Jacques Charrier nel ruolo di Marco Laudato
Eleonora Rossi Drago nel ruolo di Anna
Francisco Rabal nel ruolo di Elia
Sergio Fantoni nel ruolo di Nardi
Gastone Moschin nel ruolo di Pasquini
Franco Balducci nel ruolo di Garrani
Silla Bettini nel ruolo di Gioioso
Maria Grazia Francia nel ruolo di Ida
Carlo D'Angelo nel ruolo di Mattei
Loris Bazzocchi nel ruolo di Giuliani
Enzo Cerusico nel ruolo di Pastorello Ucciso
Franco Lantieri nel ruolo di Un Repubblichino
Marco Mariani nel ruolo di Un Medico
Edgardo Siroli nel ruolo di Un Repubblichino
Enrico Glori nel ruolo di Oratore Fascista
Franca Nuti nel ruolo di Donna Col Marito Al Fronte
Franco Perucci
 

SOGGETTO

Rimanelli, Giose
 
 

MONTAGGIO

Baragli, Nino
 

SCENOGRAFIA

Egidi, Carlo
 

COSTUMISTA

Pizzi, Pier Luigi

TRAMA

Settembre 1943. Spinto da confuse idee patriottiche e da un'insostenibile situazione personale, il giovane Marco Laudato si arruola nelle forze armate della Repubblica di Salò. Nel duro periodo di adattamento trova in un commilitone più anziano, Elia, un amico ed un protettore. Ben presto la spietata alternativa di imboscate, rastrellamenti e rappresaglie apre gli occhi di Marco sulla triste, insospettata realtà di un mondo destinato irrimediabilmente alla fine. Gettato allo sbaraglio con i suoi compagni in un'assurda operazione tattica, Marco viene ferito e trattato da eroe. Nell'ospedale stringe amicizia con un'ausiliaria più anziana di lui, Anna. E' una breve parentesi d'amore, chiusa presto dalla fuga della donna in Svizzera: al fianco di lei c'è il capitano Mattei, un disertore. Tornato al reparto, la situazione si fa sempre più critica: da un lato la ferocia di un ufficiale nausea Marco, dall'altro la fuga e la morte davanti al plotone d'esecuzione di Elia (sarà lo stesso Marco a dare il colpo di grazia all'amico morente) sconvolgono il suo animo. In un ultimo, inutile scontro con i partigiani vittoriosi, Marco si trova solo, in mezzo ai cadaveri dei suoi commilitoni. Non sente più alcun desiderio di combattere: solo una stanchezza mortale, e la voglia di piangere.

Trova Cinema

Box office
dal 13 al 16 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Odio l'estate  1.808.586
    Odio l'estate

    Le regole per una vacanza perfetta: non si parte senza il canotto, non si parte senza il cane, ma soprattutto non si prenota la stessa casa. Aldo Giovanni e Giacomo partono per le vacanze estive, non si conoscono e non potr...

  2. 3. Dolittle  1.166.938
  3. 4. 1917  884.656
  4. 5. Jojo Rabbit  390.036
  5. 6. Il diritto di opporsi  334.445
  6. 7. Figli  333.612
  7. 8. Parasite  333.065
  8. 9. Judy  184.691
  9. 10. Me contro te il film - La Vendetta del Signor S  174.524

Tutta la classifica