The Kingdom2007

SCHEDA FILM

The Kingdom

Anno: 2007 Durata: 110 Origine: USA Colore: C

Genere:DRAMMATICO, THRILLER

Regia:Peter Berg

Specifiche tecniche:35 MM (1:2.35)

Tratto da:-

Produzione:UNIVERSAL PICTURES, FORWARD PASS, FILM 44, RELATIVITY MEDIA, STUBER/PARENT

Distribuzione:UNIVERSAL, DVD E BLU-RAY: UNIVERSAL PICTURES HOME ENTERTAINMENT

ATTORI

Jamie Foxx nel ruolo di Ronald Fluery
Jennifer Garner nel ruolo di Janet Mayes
Jason Bateman nel ruolo di Adam Leavitt
Chris Cooper nel ruolo di Grant Sykes
Andrew Astor nel ruolo di Big Wheel
Ali Suliman nel ruolo di Sergente Haytham
Amy Hunter nel ruolo di Lyla Fleury
Ashraf Barhoum nel ruolo di Colonnello Al-Ghazi
Brian Mulligan nel ruolo di Mabahith
Brody M. Tardy nel ruolo di Teddy Manner
Brooke Langton nel ruolo di Glenda Manner
Hope Fogle nel ruolo di Mick
Hrach Titizian nel ruolo di Sergente Fadi
Kelly AuCoin nel ruolo di Ellis Leach
Minka Kelly nel ruolo di Sig.na Ross
Raad Rawi nel ruolo di Principe Thamer
Tj Burnett nel ruolo di Kevin Fleury
Tom Bresnahan nel ruolo di Rex Burr
Trevor St. John nel ruolo di Earl Ripon
 
 

MUSICHE

Elfman, Danny
 

SCENOGRAFIA

Duffield, Tom
 

COSTUMISTA

Matheson, Susan

TRAMA

Ronald Fleury, agente speciale dell'FBI, viene mandato in missione speciale in Medio Oriente. Insieme ad una squadra composta dall'elite dell'agenzia investigativa, deve recarsi per una settimana a Riyadh, infiltrarsi tra le fila della Jihad e catturare uno dei capi del terrorismo islamico. Tuttavia, la squadra si trova impreparata ad affrontare le reali condizioni sociali e politiche cui deve far fronte ma, con l'aiuto di un capitano della polizia saudita, Fleury e i suoi cercheranno di salvare se stessi e la tranquillità internazionale in una disperata lotta contro il tempo.

CRITICA

"Cronaca, realtà e quel po' di fantasy che non guasta per una storia che ha un suo posto nell'attualità terroristica delle nuove crociate politico-petrolifere- religiose, con una sceneggiatura non banale dell'emergente Matthew Michael Carnahan. (...) Il dilemma è sempre cercar di capire e introdursi in un'altra cultura, ammesso che si faccia a tempo, mentre la squadra giunge alla porta del killer. Non tutto politically correct e intriso di quel sentimentalismo da 'arrivederci alla prossima, se sopravviveremo' il film condivide l'idea che è oggi impossibile far giustizia. Un cast di star impegnate: Foxx, il bravo Chris Cooper, Bateman, l'intrusa Jennifer Garner." (Maurizio Porro, 'Corriere della Sera', 30 novembre 2007) "Con 'Nella Valle di Elah', arriva dagli Usa anche 'The Kingdom'. Come dire: animo ragazzi, a Hollywood non siamo tutti disfattisti, in Medio Oriente è dura ma ce la faremo, tanto i più forti siamo sempre noi ... Difficile concepire messaggi più pericolosi, visti i tempi, ma è quanto fa questo filmaccione. Che prima finge di ricostruire la tela di rapporti che unisce americani e sauditi, poi si trasforma in un forsennato sparatutto." (Fabio Ferzetti, 'Il Messaggero', 30 novembre 2007) "Diretto alla brava da Peter Berg, 'The Kingdom' inizia come un documentario e culmina come un tradizionalissimo film d'azione. L'ultima mezz'ora, con Jennifer che torna a essere la 'superwoman' della serie Tv '24', toglie un po' di plausibilità, però il tutto resta valido per l'incalzare degli eventi, la verosimiglianza dell'ambientazione e la qualità degli interpreti. Soprattutto colpisce la stoica amarezza della conclusione, che non prevede soluzioni a un conflitto giocato su una logica di odio reciproco." (Alessandra Levantesi, 'La Stampa', 30 novembre 2007) "'The Kingdom', diretto da Peter Berg, prodotto da Michael Mann, è un'americanata con musiche e riprese da (s)ballo. In cui però scopriamo che buoni e cattivi fanno e dicono le stesse cose. Possono combattere insieme, essere amici o uccidersi mossi da rabbia, vendetta e ideali identici, anche se hanno colori e divinità diverse. Tutti convinti di avere ragione, tutti lottano per la libertà. E tutti, questa guerra sporca fatta di certezze, la perdono." (Boris Sollazzo, 'Liberazione', 30 novembre 2007) "Prodotto dall'ottimo Michael Man, 'The Kingdoom' osa penetrare nelle regioni del terrorismo islamico, per realizzare un 'action movie' che sposa lo stile concitato e ipercinetico delle più recenti serie poliziesche tv con le convenzioni formali del film politicamente impegnato, alla 'Syriana'. Qui, a onor del vero, l'intenzione si limita a un intrattenimento spettacolare: però la macchina da presa 'a spalla' e il tipo d'inquadratura mirano a suggerire un realismo di stampo documentaristico. La qualità della regia, in ogni caso, supera abbondantemente il prodotto di confezione. Peter Berg, soprattutto, è bravissimo a giocare di contrappunto con il 'campo' e il 'fuoricampo', rendendo palpabile il senso del pericolo incombente su Jamie Foxx e i suoi." (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 30 novembre 2007)

Trova Cinema

Box office
dal 19 al 22 marzo

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  1.196.456
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234

Tutta la classifica