SCHEDA FILM

Tehilim

Anno: 2007 Durata: 96 Origine: FRANCIA Colore: C

Genere:DRAMMATICO

Regia:-

Specifiche tecniche:HDCAM, 35 MM (1:1.85)

Tratto da:-

Produzione:BVNG PRODUCTIONS, TRANSFAX FILM PRODUCTIONS, 2.1 FILMS, CANAL+, CNC, ARTE COFINOVA

Distribuzione:-

TRAMA

Gerusalemme. Il 17enne Menachem e la sua famiglia conducono una vita tranquilla e ordinaria che viene però sconvolta dalla misteriosa sparizione del padre dopo un incidente automobilistico. Mentre i componenti adulti della famiglia trovano rifugio nel silenzio e nella fede, Menachem e il fratellino David si mettono alla ricerca del padre.

CRITICA

"Viene da Israele uno dei più bei film del festival, 'Tehilim', alla lettera 'I salmi'. Ma non è israeliano il regista, Raphael Nadjari, ebreo francese che da un decennio conduce un itinerario personalissimo e molto produttivo esplorando stili e contraddizioni delle comunità giudaiche sparse per il mondo, da New York a Tel Aviv e Gerusalemme. Auscultando le vibrazioni più intime delle varie anime del mondo ebraico con un cinema spoglio, discreto, sensibilissimo, che sono in pochi a saper fare. Un cinema di famiglia, viene da dire, più che da camera, che ogni volta sagoma il suo linguaggio sulle diverse famiglie con cui si confronta. Esempio di tolleranza e rispetto, lontano anni luce da tutto ciò che oggi fa tendenza, su tutti gli schermi, a qualsiasi latitudine. Chissà se in giuria se ne accorgeranno." (Fabio Ferzetti, 'Il Messaggero', 21 maggio 2007) "'Tehilim' di Raphael Nadjari è, infatti, un finto thriller ambientato a Gerusalemme, dove i temi della solitudine, della rassegnazione e del fondamentalismo tentano invano di organizzarsi in apologo politico." (Valerio Caprara, 'Il Mattino', 21 maggio 2007) "Da viaggio il film del francese Raphael Nadjari, 'Tehilim' ('Salmi'), ambientato a Gerusalemme: il padre scompare e la madre e il nonno si contendono l'educazione (laica o religiosa) dei figli (Michael Moshonov e Yonathan Alster). Girato in digitale, 'Tehilim' è più antropologia che cinema. Non dovrebbe arrivare in Italia: pochi eletti ne soffriranno." (Maurizio Cabona, 'Il Giornale', 22 maggio 2007) "'Theilim' ('Salmi') è un film di nobili intenti e di modesti risultati. (...) Bella l'idea, e giusta la scelta di non dirci nulla sul destino dello scomparso; ma un po' sciatta la realizzazione, quasi da film amatoriale, da home-movie su una famiglia in crisi." (Alberto Crespi, 'L'Unità', 21 maggio 2007) "Un tentativo freddo, distante, quasi asettico. Ma un tentativo però c'è. (...) Il tentativo, anche se non riuscito, è quello di dire che una terra di conflitto è anche questo: terra di assenti, terra di assenza." (Roberta Ronconi, 'Liberazione', 22 maggio 2007)

Trova Cinema

Box office
dal 2 al 5 aprile

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  1.196.456
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234

Tutta la classifica