SCHEDA FILM

Supplizio

Anno: 1956 Durata: 100 Origine: USA Colore: C

Genere:DRAMMATICO

Regia:Arnold Laven

Specifiche tecniche:METROSCOPE, 35 MM (1:1.66)

Tratto da:episodio "The Rack" della serie TV "The United States Steel Hour" (1955-1956)

Produzione:MGM

Distribuzione:EURO

ATTORI

Paul Newman nel ruolo di Capitano Edward W. Hall Jr.
Wendell Corey nel ruolo di Maggiore Sam Moulton
Walter Pidgeon nel ruolo di Colonnello Edward W. Hall Sr.
Edmond O'Brien nel ruolo di Tenente Colonnello Frank Wasnick
Anne Francis nel ruolo di Aggie Hall
Lee Marvin nel ruolo di Capitano John R. Miller
Cloris Leachman nel ruolo di Caroline
Robert Burton nel ruolo di Colonnello Ira Hansen
Adam Williams nel ruolo di Sergente Otto Pahnke
James Best nel ruolo di Millard Chilson Cassidy
Fay Roope nel ruolo di Colonnello Dudley Smith
Barry Atwater nel ruolo di Maggiore Byron Phillips
 

SOGGETTO

Serling, Rod
 

SCENEGGIATORE

Stern, Stewart
 

MUSICHE

Deutsch, Adolph
 

TRAMA

Durante la guerra in Corea, il capitano Edward W. Hall Jr. viene fatto prigioniero dai nordcoreani. Dopo aver subito alcuni anni di prigionia, il militare ritorna in America ma l'autorità militare, constatato che l'ufficiale s'è lasciato indurre a dare il suo appoggio alla propaganda del nemico, apre un'inchiesta in proposito. Questo fatto addolora vivamente sia Aggie, cognata del capitano il cui marito, fratello dell'imputato, è morto in combattimento, che il padre del capitano, vecchio ed orgoglioso colonnello dell'esercito. Edward vorrebbe rinunciare ad ogni difesa, ma un avvocato lo consiglia invece a difendersi attraverso la sincera esposizione della verità. Questa affiora infatti durante il processo: l'imputato, valoroso ufficiale più volte decorato, aveva sopportato con grande costanza tutte le sofferenze fisiche inflittegli dalla prigionia, ma l'isolamento e la brutale auto-analisi, cui l'ha costretto il nemico, hanno spezzato la sua fibra. Quando apprende la morte del fratello, poi, egli sente che nulla più lo lega alla vita, giacché la rigida educazione ricevuta non gli ha mai consentito di far assegnamento sulla tenerezza paterna. Di qui ha avuto origine la crisi morale che lo ha portato ad arrendersi alle richieste nemiche, firmando dei volantini di sabotaggio. Rispondendo alla precisa domanda del Pubblico Ministero, l'imputato riconosce di non aver resistito fino al limite estremo delle sue possibilità e viene perciò dichiarato colpevole. Il padre riconosce l'errore commesso con l'eccessiva rigidezza dell'educazione data ai figli, mentre Aggie, il cui intervento ha ridestato nel capitano l'interesse alla vita, s'innamora del disgraziato giovane.

CRITICA

"Benché non ottenga effetti drammatici assai notevoli, il film che s'ispira a nobili intenti, riesce a divulgare idee sane e apprezzabili. L'attenta regia svolge con chiarezza la vicenda, le cui punte drammatiche sono raggiunte con sobrietà di mezzi espressivi. L'interpretazione è dignitosa". ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 41, 1957)

Trova Cinema

Box office
dal 11 al 14 luglio

Incasso in euro

  1. 1. Arrivederci professore  515.484
    Arrivederci professore

    Quando Richard, professore universitario di mezz'età, scopre di avere un cancro allo stadio terminale, decide di rivoluzionare la sua vita e godersi a pieno il tempo che gli rimane. La sua complicata relazione sentimentale ...

  2. 2. Pets 2 - Vita Da Animali  478.576
  3. 3. Aladdin  370.377
  4. 4. La Bambola Assassina  302.746
  5. 5. X-Men: Dark Phoenix  283.069
  6. 6. Il traditore  145.432
  7. 7. I morti non muoiono  137.394
  8. 8. Rapina a Stoccolma  95.631
  9. 9. Godzilla 2  91.006
  10. 10. Il grande salto  54.683

Tutta la classifica