Storia di ragazzi e ragazze1989

SCHEDA FILM

Storia di ragazzi e ragazze

Anno: 1989 Durata: 89 Origine: ITALIA Colore: C

Genere:COMMEDIA

Regia:Pupi Avati

Specifiche tecniche:PANORAMICA

Tratto da:-

Produzione:DUEA FILM, UNIONE CINEMATOGRAFICA, RAI UNO

Distribuzione:WARNER BROS ITALIA (1989) - DELTAVIDEO

ATTORI

Lucrezia Lante della Rovere nel ruolo di Silvia
Davide Bechini nel ruolo di Angelo
Alessandro Haber nel ruolo di Giulio
Enrica Maria Modugno nel ruolo di Linda
Massimo Bonetti nel ruolo di Baldo
Anna Bonaiuto nel ruolo di Amelia
Claudio Botosso nel ruolo di Taddeo
Felice Andreasi nel ruolo di Domenico
Marcello Cesena nel ruolo di Lele
Massimo Sarchielli nel ruolo di Don Luciano
Mattia Sbragia nel ruolo di Augusto
Roberta Paladini
Stefania Orsola Garello nel ruolo di Antonia
Valeria Bruni Tedeschi nel ruolo di Valeria
 

SOGGETTO

Avati, Pupi
 

SCENEGGIATORE

Avati, Pupi
 

MUSICHE

Ortolani, Riz
 

MONTAGGIO

Salfa, Amedeo

TRAMA

Nel febbraio 1936 a Porretta Terme, Silvia, appartenente ad una famiglia di piccoli proprietari terrieri innamorata di Angelo, un giovane borghese di Bologna, partecipa al pranzo di fidanzamento preparato per lei dai suoi rustici familiari al fine di festeggiare la consegna dell'anello da parte del suo amoroso giunto in treno insieme alla madre vedova, la giovane zia Linda e le sorelle. In un'atmosfera festosa, ma anche di impacci reciproci, di ruvide cortesie, di improvvise tensioni, i trenta invitati (appartenenti alle famiglie dei due giovani), durante le venti succulente pietanze, manifestano i loro sentimenti e le loro vicende personali spronati da Giulio, il rude e bizzarro padre di Silvia. Un quadro di piccole vicende personali, di segreti coniugali appena allusi, anche di slanci spontanei, cui partecipa pure un ospite inatteso (Domenico, un anziano rappresentante di commercio con la sua giovane convivente Valeria, al quale Giulio ha da tempo affittato una camera nella masseria). Gente, modi e comportamenti di un'Italia che, sotto certi aspetti, sembra già lontana nel tempo.

CRITICA

"Come in tutti i suoi film Pupi Avati tratta con tenerezza i suoi personaggi grigi, banali e dimessi (ma spesso lacerati da grandi passioni e angosce), ama letteralmente le illusioni di cui si nutrono ma non può fare a meno di registrare l'impatto traumatico che procura loro lo scontro con la cruda e spesso abietta realtà quotidiana, e il conseguente fallimento." (Segnocinema).

Trova Cinema

Box office
dal 7 al 10 novembre

Incasso in euro

  1. 1. C'era una volta a... Hollywood  2.154.428
    C'era una volta a... Hollywood

    Ambientato nel 1969, nei giorni precedenti l'efferato omicidio di Bel Air compiuto dalla "Manson Family". La storia segue la vicenda dell'ex star western Rick Dalton e sulla sua controfigura, che cercano la loro svolta in u...

  2. 2. Ad Astra  816.156
  3. 3. Rambo - Last Blood  727.758
  4. 4. Yesterday  472.787
  5. 5. Dora e la città perduta  417.098
  6. 6. Il Re Leone  352.096
  7. 7. Shaun Vita da Pecora - Farmageddon. Il film  301.668
  8. 8. Vivere  248.544
  9. 9. Tutta un'altra vita  199.517
  10. 10. It - Capitolo Due  194.530

Tutta la classifica