SPY KIDS 2 - L'ISOLA DEI SOGNI PERDUTI2002

SCHEDA FILM

SPY KIDS 2 - L'ISOLA DEI SOGNI PERDUTI

Anno: 2002 Durata: 99 Origine: USA Colore: C

Genere:AVVENTURA, COMMEDIA, FAMILY, FANTASCIENZA

Regia:-

Specifiche tecniche:-

Tratto da:-

Produzione:DIMENSION FILMS, TROUBLEMAKER STUDIOS

Distribuzione:BUENA VISTA INTERNATIONAL ITALIA

TRAMA

La figlia del Presidente è in pericolo all'interno di un parco giochi. Per salvarla intervengono Carmen e Juni, i due figli adolescenti delle superspie Gregorio e Ingrid Cortez, diventati ora membri "junior" delle OSS in qualità di agente SK1 e SK2. Ma non c'è tempo per festeggiare il successo, perché i due, insieme ai rivali Gary e Gerti Giggles, partono per un'altra missione, un viaggio sotto i mari che li porta su un'isola misteriosa. Quando i due figli vengono dati per dispersi, Gregorio e Ingrid capiscono che è il momento di andare in loro aiuto. Arrivano allora sull'isola, dove l'unico abitante é Romero, uno scienziato pazzo circondato da strane creature animali ricreate con un siero e destinate ad andare alla conquista del mondo. Aggravata dalla impossibilità di utilizzare tutti i consueti gadgets ultratecnologici che hanno a disposizione, la corsa contro il tempo per fermare il folle Romero si risolve solo con l'entrata in scena di uno strumento chiamato 'cammuffogeno', che permette di annullare gli effetti delle mutazioni. Quando Romero è sconfitto, insieme ai cattivi che stavano dalla sua parte, arriva il Presidente. Sul campo, Gregorio viene nominato nuovo direttore dell'OSS. Allora Ingrid può a sua volta lasciare l'organizzazione, per stare più vicina ai suoi due 'spy kids'.

CRITICA

" 'Spy Kids 2' di Robert Rodriguez torna sul luogo del delitto con più effetti speciali, più azione e più scenari favolistici. Ma anche meno emozione. Carmen e Juni, ormai, sono due spie mature. Erano più simpatici quando combattevano i demoni dell'adolescenza. Ancora spassoso papà Antonio Banderas in chiave comica". (Francesco Alò, 'Il Messaggero', 10 gennaio 2003) "Se l'idea è sempre la stessa, aumenta il numero delle creature bizzarre, i gadget si moltiplicano, cresce il tasso di kitsch. Ma il regista ha un'energia infantile piuttosto comunicativa, che gli fa perdonare le immagini, un po' rozze, riprese in digitale". (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 11 gennaio 2003) "I piccoli spioni del primo vulcanico episodio ora fanno ditta in famiglia per bloccare l'ennesimo scienziato pazzo residente nell'ennesima isola/serraglio dove nessuno dei loro gadget fanta/ficcanaso funziona e il più incisivo effetto speciale è pur sempre la buona, vecchia, solidarietà domestica. Spacconate infantili, regia 'adulta' di Robert Rodriguez, un tarantolato tarantiniano doc". (Alessio Guzzano, 'City', 10 gennaio 2002) "Sarebbe perfino inutile dire che 'Spy Kids 2' è una stupidaggine, che il soggettino non sta né in cielo né in terra e che nessuno dei partecipanti sembra impegnarsi troppo: neppure il bravo Steve Buscemi nella parte del pazzoide che rimpicciolisce gli animali allo scopo di creare un minizoo. Bisogna però riconoscere che gli sfondi tra Texas e Costa Rica sono stati utilizzati con occhio esperto, che gli effetti speciali sono ingegnosi e che il film nell'insieme può risultare spassoso. Soprattutto per i bimbi, a beneficio dei quali per una volta si è rinunciato a parolacce e volgarità". (Tullio Kezich, 'Corriere della Sera', 11 gennaio 2003) "La famiglia Cortez è di nuovo in azione. ll prototipo 'Spy Kids' rivelatosi, forse inaspettatamente, un successo è stato messo in produzione e mentre sugli schermi italiani arriva il sequel, Robert Rodriguez e i suoi attori sono già impegnati nelle riprese del terzo episodio. ll giovane regista che voleva sparigliare le carte di Hollywood con budget inesistenti e una 'loca' vitalità latina si è concentrato sui film per famiglia mescolando avventura, umorismo, effetti speciali, sensibilità da cartone animato e omaggi, più o meno velati, ad alcuni maestri del cinema fantastico. (...) Così, narrativamente, l'isola misteriosa deve somigliare a certi luoghi da playstation e ai set paratecnologici dei veri 007 e per tenere viva l'attenzione degli spettatori minorenni, nel film, sono aumentati i kids in gita scolastica con licenza di gadget. ll sequel è più divertente del primo film". (Enrico Magrelli, 'Film Tv', 14 gennaio 2003) "E' una baraonda a volte imbarazzante a volte impressionante tenuta insieme dalla regia di Rodriguez che non abbandona mai uno sguardo libero e (falsamente) innocente, capace di catturare l'attenzione. Certamente l'attenzione dei ragazzini. Rodriguez infonde energia a ogni elemento del film: ha collaborato alle musiche, e firma anche sceneggiatura, fotografia e produzione". (Silvio Danese, 'Il Giorno', 10 gennaio 2003)

Trova Cinema

Box office
dal 28 al 1 dicembre

Incasso in euro

  1. 1. Cetto c'è, senzadubbiamente  2.479.936
    Cetto c'è, senzadubbiamente

    Un nuovo episodio legato a Cetto La Qualunque......

  2. 2. L'ufficiale e la spia  1.215.362
  3. 4. Le ragazze di Wall Street - Business i$ Business  577.263
  4. 5. Countdown  385.254
  5. 6. La famiglia Addams  379.466
  6. 7. Depeche Mode - Spirits in the Forest  325.788
  7. 8. Sono solo fantasmi  305.527
  8. 9. Parasite  295.915
  9. 10. Il giorno più bello del mondo  290.668

Tutta la classifica