Spara forte, pi? forte, non capisco1966

SCHEDA FILM

Spara forte, più forte, non capisco

Anno: 1966 Durata: 100 Origine: ITALIA Colore: C

Genere:COMICO, COMMEDIA

Regia:Eduardo De Filippo

Specifiche tecniche:PANORAMICA, 35 MM (1:2.35) - EASTMANCOLOR

Tratto da:commedia "Le voci di dentro" di Eduardo De Filippo

Produzione:PIETRO NOTARIANNI PER MASTER FILM

Distribuzione:TITANUS

ATTORI

Marcello Mastroianni nel ruolo di Alberto Saporito
Raquel Welch nel ruolo di Tania Montini
Guido Alberti nel ruolo di Pasquale Cimmaruta
Leopoldo Trieste nel ruolo di Carlo Saporito
Rosalba Grottesi nel ruolo di Elvira Cimmaruta
Franco Parenti nel ruolo di Commissario di polizia
Regina Bianchi nel ruolo di Rosa Amitrano
Tecla Scarano nel ruolo di Zia Rosa Cimmaruta
Pina D'Amato nel ruolo di Matilde Cimmaruta
Alberto Bigli nel ruolo di Ispettore di polizia
Carlo Bagno nel ruolo di M.llo Bagnacavallo
Gino Minopoli nel ruolo di Luigi Cimmaruta
Silvano Tranquilli nel ruolo di Ten. Bertolucci
Paolo Ricci (II) nel ruolo di Aniello Amitrano
Ignazio Spalla nel ruolo di Carmelo Vitiello
Eduardo De Filippo nel ruolo di Zi' Nicola
Alessio Ruggeri
Angela Luce
Biagio Pelligra
Ignazio Balsamo
Luigi Correale
Marcello Di Martire
Nino Vingelli
Pia Morra
Salvatore Basile
Sergio Ammirata
Ugo D'Alessio
Valentino Macchi
 
 

MUSICHE

Rota, Nino
 
 

TRAMA

Alberto, che vive con il vecchio zi' Nicola - uno strano artificiere che da 50 anni, per protesta contro la sorda umanità, si esprime unicamente attraverso botti - in seguito ad un sogno, accusa i Cimmaruta dell'uccisione del camorrista Amitrano. Quando, resosi conto del suo errore, vuole ritirare la denuncia, non viene creduto da nessuno e neppure dagli imputati che si sospettano a vicenda. Ma Alberto, avendo rinchiuso in cantina l'Amitrano catturato occasionalmente, intende chiarire a se stesso e a tutti l'origine onirica delle sue accuse. Ma non ci riuscirà, perché zi' Nicola giunto al colmo dell'esasperazione, incendia i suoi fuochi d'artificio, provocando un rogo nel quale insieme alla casa scompare lui stesso, con il prigioniero. Ad Alberto non rimane che allontanarsi da Napoli in compagnia di Tania, una ragazza incontrata in casa Cimmaruta e come lui nauseata dalla situazione.

CRITICA

"Ricavato da una nota commedia, il lavoro appare psicologicamente e dialetticamente basato su alcune sequenze tipicamente impostate secondo schemi teatrali; mentre nel resto, quando tenta di esplicarsi in tecniche propriamente cinematografiche, denunci immaturità, scompensi, reminescenze imitative e carenze di fondo. Nel complesso quindi si tratta di un film che, sia pur contenendo spunti validi, appare mancato." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 62, 1967)

Trova Cinema

Box office
dal 7 al 10 novembre

Incasso in euro

  1. 1. C'era una volta a... Hollywood  2.154.428
    C'era una volta a... Hollywood

    Ambientato nel 1969, nei giorni precedenti l'efferato omicidio di Bel Air compiuto dalla "Manson Family". La storia segue la vicenda dell'ex star western Rick Dalton e sulla sua controfigura, che cercano la loro svolta in u...

  2. 2. Ad Astra  816.156
  3. 3. Rambo - Last Blood  727.758
  4. 4. Yesterday  472.787
  5. 5. Dora e la città perduta  417.098
  6. 6. Il Re Leone  352.096
  7. 7. Shaun Vita da Pecora - Farmageddon. Il film  301.668
  8. 8. Vivere  248.544
  9. 9. Tutta un'altra vita  199.517
  10. 10. It - Capitolo Due  194.530

Tutta la classifica