SCHEDA FILM

SOTTO ACCUSA

Anno: 1988 Durata: 120 Origine: USA Colore: C

Genere:THRILLER

Regia:-

Specifiche tecniche:NORMALE A COLORI

Tratto da:-

Produzione:STANLEY R. JAFFE - SHERRY LANSING

Distribuzione:U.I.P. (1989) - CIC VIDEO - LASERDISC: RCS FILM&TV, PHILIPS VIDEO CLASSICS

TRAMA

Sarah Tobias, giovanissima e molto disinvolta cameriera in un modesto locale, viene violentata a turno da tre individui tra gli incitamenti e le risate pressoché generali dei clienti. Solo un ragazzo - Kenneth Joyce - fa un'inutile telefonata alla polizia. Investita del caso, Katheryn Murphy (vice procuratore distrettuale), tenta dapprima un accordo con la difesa (ci si vorrebbe limitare, quanto a capo di imputazione, a semplici lesioni colpose), poi decide, sebbene in contrasto con il proprio superiore per la tesi dello stupro, con accusa di istigazione per tutti coloro che, per passività o viltà, hanno assistito al gravissimo episodio, però le occorre che Sarah compaia in aula come testimone. I tre delinquenti sono identificati e interrogati: la difesa oppone che Sarah li ha praticamente adescati con il proprio comportamento ed era, in sostanza, consenziente, intanto l'energica Murphy, scoperto in un college il giovane Kenneth, lo chiama a testimoniare per dare fondamento alla propria tesi. Sarah, dopo aver riferito tutti i dettagli della violenza subita, attende con Katheryn la sentenza della Corte: tra le due donne, così diverse per classe, cultura e fortuna, si è stabilita una profonda comprensione sul piano umano. Grazie alla tenacia della Murphy e alla deposizione di Kenneth, i colpevoli sconteranno la loro bravata.

CRITICA

Malgrado la ovvia scabrosità di tanti momenti e gesti e la pesantezza del linguaggio, è la tesi stessa che salva il film da una inaccettabilità che ne penalizzerebbe il significato. (Segnalazioni Cinematografiche). Un film contro la violenza o un'astuta macchina spettacolare? Il dubbio è legittimo, soprattutto perchè il film ha partecipato con successo alla corsa agli oscar. In ogni caso, un film che può far riflettere e che può contare su due protagoniste di valore. (Francesco Mininni, Magazine Italiano tv). Il film di Kaplan, regista trascurabile, non è bello, è però un film utile perchè dice alcune cose: sullo stupro, sui suoi autori e sulle donne vittime della violenza. Eccellente interpretazione della Foster. (Laura e Morando Morandini, Telesette)

Trova Cinema

Box office
dal 13 al 16 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Odio l'estate  1.808.586
    Odio l'estate

    Le regole per una vacanza perfetta: non si parte senza il canotto, non si parte senza il cane, ma soprattutto non si prenota la stessa casa. Aldo Giovanni e Giacomo partono per le vacanze estive, non si conoscono e non potr...

  2. 3. Dolittle  1.166.938
  3. 4. 1917  884.656
  4. 5. Jojo Rabbit  390.036
  5. 6. Il diritto di opporsi  334.445
  6. 7. Figli  333.612
  7. 8. Parasite  333.065
  8. 9. Judy  184.691
  9. 10. Me contro te il film - La Vendetta del Signor S  174.524

Tutta la classifica