SCHEDA FILM

SIESTA

Anno: 1987 Durata: 96 Origine: USA Colore: C

Genere:DRAMMATICO

Regia:-

Specifiche tecniche:NORMALE

Tratto da:TRATTO DAL ROMANZO DI PATRICE CHAPLIN

Produzione:GARY KURFIRST PER PALACE KURFIRST KING

Distribuzione:TITANUS (1988) - VIDEOGRAM, NUMBER ONE VIDEO

TRAMA

Negli Stati Uniti e sotto la guida di Del, suo marito e manager, Claire lavora per vari sponsor lanciandosi da un aereo nei luoghi più impensati. Ricevuta una lettera dal precedente amante Augustine (suo maestro al trapezio), che le comunica di essersi sposato con Marie, Claire decide di partire all'improvviso per Madrid allo scopo di rivedere costui, promettendo al marito di tornare dopo tre o quattro giorni, in tempo per l'esibizione già programmata (il lancio in un vulcano). A Madrid però la donna si ritrova sull'erba vicino alla pista dell'aereoporto: non ricorda nulla, ha del sangue addosso, tagli e contusioni. Priva di documenti e di denaro, comincia a vagare alla ricerca di Augustine. Tutto le appare irreale: mille ricordi e mille frammenti della sua vita più recente, come di quella passata cominciano piano piano ad affiorare. Un lubrico tassista la insidia: qualcuno cerca di aiutarla; un giovane fotografo d'arte - che ha aperto in città una mostra - si innamora di lei. Finalmente Claire, tra uno smarrimento e l'altro e dopo aver dovuto subire la violenza dell'onnipresente tassista, trova l'ex amante e ne conosce la moglie Marie, che lui non intende affatto tradire. Augustine insiste perché lei abbandoni quel suo rischiosissimo lavoro e continua a rinviare l'incontro appassionato, che la donna gli chiede in una casetta-rifugio in cui lui si reca di solito nell'ora della siesta. L'incontro finalmente avviene, ma la gelosa Marie piomba in loco e accoltella Claire, il cui corpo verrà abbandonato all'aereoporto. Così tutto si è svolto in un'incredibile dimensione post-mortem, in cui Claire ha creduto di rivivere i momenti essenziali della vita e di un amore che era più forte di tutto.

CRITICA

"Una fotografia azzeccata, una ambientazione pertinente in una Spagna non di maniera e la colonna sonora di Marcus Miller non sono sufficienti a rendere interessante questo film tortuoso e pretenzioso." (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 105, 1988)

Trova Cinema

Box office
dal 13 al 16 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Odio l'estate  1.808.586
    Odio l'estate

    Le regole per una vacanza perfetta: non si parte senza il canotto, non si parte senza il cane, ma soprattutto non si prenota la stessa casa. Aldo Giovanni e Giacomo partono per le vacanze estive, non si conoscono e non potr...

  2. 3. Dolittle  1.166.938
  3. 4. 1917  884.656
  4. 5. Jojo Rabbit  390.036
  5. 6. Il diritto di opporsi  334.445
  6. 7. Figli  333.612
  7. 8. Parasite  333.065
  8. 9. Judy  184.691
  9. 10. Me contro te il film - La Vendetta del Signor S  174.524

Tutta la classifica