Cado dalle nubi2009

SCHEDA FILM

Cado dalle nubi

Anno: 2009 Durata: 99 Origine: ITALIA Colore: C

Genere:COMMEDIA

Regia:Gennaro Nunziante

Specifiche tecniche:35 MM

Tratto da:-

Produzione:TAODUE FILM

Distribuzione:MEDUSA

 

SCENOGRAFIA

Peng, Sonia
 

COSTUMISTA

Montalto, Mary

TRAMA

Checco Zalone, un giovane pugliese che sogna di diventare cantante, è stato lasciato dalla sua ragazza perché insegue un sogno difficile da realizzare mentre lei vorrebbe sposarsi e mettere su famiglia. Checco decide quindi di lasciare Polignano e raggiungere Milano, dove forse riuscirà a combinare qualche cosa. Giunto in città, viene ospitato dal cugino Alfredo, ma ovviamente fatica ad adattarsi alla mentalità aperta della città del nord. Poi, un giorno, incontra Marika. Tra i due è colpo di fulmine, ma il padre di lei, leghista convinto e pieno di pregiudizi sui meridionali, mal sopporta la loro relazione. Nel frattempo, Checco partecipa a provini e audizioni finché, improvvisamente, il suo talento viene riconosciuto da un discografico che vuole lanciarlo come nuovo fenomeno nel mondo dello spettacolo...

CRITICA

"L'idea del terrone dall'italiano tutto suo era usata meglio da Abatantuono e Frassica. Il cantante pop scemo l'avevamo già visto con il Gino Ramaglia di Paolantoni ai tempi tv di 'Sportascus'. Checco è omofobo e maleducato (insulti, da vincitore, a un avversario dello show). Eppure risulterà nel film 'troglodita ma simpatico'. Quanto sono ruffiani i comici italiani." (Francesco Alò, 'Il Messaggero', 27 novembre 2009) "'Cado dalle nubi' di Gennaro Nunziante, con Checco Zalone, esce mentre in libreria arriva il libro-cd omonimo di Checco Zalone, consigli per l'aspirante cantante. Si sorride con l'uno e con l'altro, perché il suo personaggio di poeta cafone sprizza saggezza, mentre i lombardi trasudano l'ipocrisia e i lumbard non sanno ricondurre, come fa lui, 'terun', gli omosessuali ad anormali e i parroci in borghese a camaleonti. Zalone non disprezza, come fa villaggio, il suo Fantozzi. Prosegua così". (Maurizio Cabona, 'Il Giornale', 27 novembre 2009) "Zalone si dichiara 'meravigliosamente mediocre' e ha meravigliosamente ragione. Riesce dove tanti suoi colleghi hanno fallito: allargare le proprie gag in film tenendo vivo il passo e lo spasso. Tra navigli cari a AldoGiovanniecc, lo affiancano la troppo bella per lui Giulia Michelini e uno strepitoso Ivano Marescotti con Alberto da Giussano sul comò. 'Costretto' a comparsate ovunque in tv per promuovere il suo 'atto osceno in luogo pubblico', ha sempre saputo essere simpatico, rapido e a disagio. Complimenti, acciminchia!."(Alessio Guzzano, 'City', 27 novembre 2009)

Trova Cinema

Box office
dal 20 al 23 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  2.396.109
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Sonic. Il film  1.445.090
  3. 3. Parasite  1.401.083
  4. 4. Odio l'estate  980.701
  5. 6. Dolittle  586.384
  6. 7. 1917  451.440
  7. 8. Fantasy Island  351.059
  8. 9. Jojo Rabbit  199.387
  9. 10. Il diritto di opporsi  114.843

Tutta la classifica