SCHEDA FILM

Sfida senza paura

Anno: 1971 Durata: 103 Origine: USA Colore: C

Genere:DRAMMATICO

Regia:Paul Newman

Specifiche tecniche:PANAVISION, 35 MM (1:2.35) - TECHNICOLOR

Tratto da:romanzo "Sometimes a Great Notion" di Ken Kesey

Produzione:NEWMAN FOREMAN COMPANY, UNIVERSAL PICTURES

Distribuzione:CIC

ATTORI

Paul Newman nel ruolo di Hank Stamper
Henry Fonda nel ruolo di Henry Stamper
Lee Remick nel ruolo di Viv Stamper
Michael Sarrazin nel ruolo di Leland Stamper
Richard Jaeckel nel ruolo di Joe Ben Stamper
Linda Lawson nel ruolo di Jan Stamper
Cliff Potts nel ruolo di Andy Stamper
Sam Gilman nel ruolo di John Stamper
Lee De Broux nel ruolo di Willard Eggleston
Jim Burk nel ruolo di Biggy Newton
Roy Jenson nel ruolo di Howie Elwood
Joe Maross nel ruolo di Floyd Evenwrite
Roy Poole nel ruolo di Jonathan Stamper
Charles Tyner nel ruolo di Les Gibbons
 

SOGGETTO

Kesey, Ken
 

SCENEGGIATORE

Gay, John
 

MUSICHE

Mancini, Henry
 

MONTAGGIO

Wyman, Bob
 

SCENOGRAFIA

Jefferies, Philip M.
 

COSTUMISTA

Head, Edith

TRAMA

A Kernville, un paese dell'Oregon che vive con commercio di legname, i boscaioli stanno effettuando uno sciopero ad oltranza con gravi conseguenze finanziarie per tutta la popolazione. La famiglia Stamper fa eccezione poiché, forte della sua autonoma organizzazione a carattere aziendale, continua il lavoro e guadagna lautamente. A Kenville giunge Leland, giovane universitario, figlio di Henry Tamper e della sua seconda moglie, suicidatasi. Di mala voglia l'ultimo degli Stamper si unisce ai fratellastri e al cugino Andy, accompagnandoli al lavoro, prendendo coscienza nel frattempo della situazione di tensione e condividendo con la cognata Viv la condanna per la caparbietà e per l'asocialità dell'atteggiamento del resto della famiglia. Nonostante talune disavventure, gli Stamper continuano a lavorare, ma il crollo di un albero ferisce mortalmente Henry e uccide uno dei sui figli. Leland si prodiga inutilmente per salvare il padre e poi, insieme al fratellastro, mantiene la parola nel portare a destinazione un carico di legname.

CRITICA

"Assai originale come vicenda, e ambientato in un mondo del tutto desueto, questo film già si impone per i suoi aspetti documentaristici che la regia, conscia del loro interesse spettacolare, ha sfruttato a volte a scapito dell'economia ritmica e drammatica. Interessanti, inoltre, risultano i personaggi e l'approfondita analisi della loro strana concezione della vita. Ridotto a puro pretesto narrativo, invece, è il tema sociale dell'unità di azione necessaria fra i lavoratori di una medesima categoria". ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 73, 1972)

Trova Cinema

Box office
dal 26 al 29 marzo

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  1.196.456
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234

Tutta la classifica