Senza movente1971

SCHEDA FILM

Senza movente

Anno: 1971 Durata: 97 Origine: FRANCIA Colore: C

Genere:POLIZIESCO

Regia:Philippe Labro

Specifiche tecniche:PANORAMICA, 35 MM - EASTMANCOLOR

Tratto da:romanzo "Lungo viaggio senza torno" (Ed. Mondadori) di Ed McBain (pseudonimo di Evan Hunter)

Produzione:JACQUES-ERIC STRAUSS PER PRESIDENT FILM, CINETEL, EIA

Distribuzione:EURO (1971), REAK (1978) - VIDEOGRAM

ATTORI

Jean-Louis Trintignant nel ruolo di Stéphane Carella
Dominique Sanda nel ruolo di Sandra Forest
Sacha Distel nel ruolo di Julien Sabirnou
Carla Gravina nel ruolo di Jocelyne Rocca
Paul Crauchet nel ruolo di Francis Palombo
Laura Antonelli nel ruolo di Juliette Vaudreuil
Jean-Pierre Marielle nel ruolo di Perry Rupert-Foote
Stéphane Audran nel ruolo di Hélène Vallée
Gilles Ségal nel ruolo di Di Bozzo
Pierre Dominique nel ruolo di Doume
Erich Segal nel ruolo di Hans Kleinberg
Esmeralda Ruspoli nel ruolo di Madame Forest
Michel Bardinet nel ruolo di Tony Forest
Alexis Sellan nel ruolo di Pierre Barroyer
André Falcon
Jean-Jacques Delbo
 

SOGGETTO

Hunter, Evan
 
 

SCENOGRAFIA

Hoss, André

TRAMA

A Nizza, un ignoto cecchino munito di fucile con silenziatore e cannocchiale, uccide due uomini d'affari - Forest e Barroyer - e l'astrologo Klainberg. Il commissario Carrel, cui spetta risolvere il caso, si trova davanti a un mistero apparentemente insolubile: l'unica cosa certa è che le tre vittime si conoscevano tra loro. Procedendo a tentoni - il movente dei tre delitti, infatti, sembra inesplicabile - Carrel accerta che la sua ex-amica Joceline Rocca era stata in rapporti con le tre vittime. La donna non gli rivela nulla di utile e poi anche lei viene uccisa dal misterioso omicida. Finalmente, seguendo una traccia fornitagli dalla figlia di Forest, il commissario scopre che i quattro assassinati avevano in gioventù partecipato insieme, come attori, alla rappresentazione di un dramma, scritto da un loro professore d'università. Riuscito a ritrovare gli altri membri del gruppo, Carrel impedisce che uno di loro, un presentatore televisivo, segua la sorte dei suoi compagni, e apprende da un altro, la signora Hélène Dumont, che a suo tempo, durante le prove del dramma, la protagonista, Juliette, era stata violentata. Ritrovata costei, ora moglie dell'inglese Perry Ruperfoot, il commissario giunge alla verità.

CRITICA

"Pur essendo concepito secondo moduli di spettacolo commerciale internazionale, il film tratta le convenzioni del poliziesco in maniera globalmente apprezzabile sotto il profilo dello spettacolo e sfiora la materia criminale, non esorbitando da quel realismo al quale i gialli televisivi hanno assuefatto ogni tipo di spettatore. Un po' più delicati sono gli accenni alla malsana condotta di certi personaggi della borghesia di Nizza; ma sono anche il segno della tendenza del cinema francese degli anni '70 - e di quello di Philippe Labro in particolare - di passare a più sostanziosi impegni nei confronti della realtà sociale e politica del Paese." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 86, 1978)

Trova Cinema

Box office
dal 16 al 19 gennaio

Incasso in euro

  1. 1. Il primo Natale  3.142.556
    Il primo Natale

    Salvo e Valentino, un ladro e un prete, si ritroveranno a fare un viaggio nel tempo, fino all'Anno Zero....

  2. 2. Frozen 2 - Il segreto di Arendelle  1.640.886
  3. 3. L'immortale  1.114.347
  4. 4. Cena con delitto - Knives out  1.024.963
  5. 5. Un giorno di pioggia a New York  395.422
  6. 6. Che fine ha fatto Bernadette?  180.700
  7. 7. L'inganno Perfetto  151.003
  8. 8. Cetto c'è, senzadubbiamente  142.592
  9. 9. L'ufficiale e la spia  127.337
  10. 10. Midway  87.261

Tutta la classifica