SCHEDA FILM

SCUOLA GUIDA

Anno: 1985 Durata: 99 Origine: USA Colore: C

Genere:COMMEDIA

Regia:-

Specifiche tecniche:NORMALE

Tratto da:-

Produzione:UFLANDROTH IPI

Distribuzione:FOX - TWENTIETH CENTURY FOX HOME ENTERTAINMENT

TRAMA

Siamo a Los Angeles, inizia la giornata di lavoro dell'ambizioso poliziotto stradale Halik e della sua "graziosa" assistente-amante Virginia sulle esotiche strade della città. Incontra via via vari individui, uno più pazzo dell'altro, che hanno compiuto delle grosse infrazioni: egli ritira loro la patente e la macchina e, con l'aiuto dell'avvenente giudice Henderson, li condanna a frequentare la Scuola-Guida per poter riabilitarsi e riottenere i propri diritti. Per punizione vengono assegnati all'arduo compito di rieducarli proprio Halik e la sua amica perché ne hanno combinata una grossa ai danni dell'ispettore-capo. La missione non è certo facile: gli allievi sono insofferenti ad ogni disciplina e per di più nutrono antipatia profonda per i due istruttori che sono la causa prima delle loro disgrazie. Questi ultimi, d'accordo col giudice Henderson, che concupisce Halik (suscitando le ire di Virginia), vogliono bocciarli tutti, vendere le loro auto e intascare gran parte del ricavato. Ma gli allievi, con a capo lo scanzonato Dana Cannon, ne combinano di tutti i colori per superare l'esame e mettere nei guai gli istruttori: intrecciano idilli e tresche di ogni genere, fanno incredibili acrobazie, scontri spettacolari, folli inseguimenti, furti di macchine, riunioni per progettare piani di vendetta, ecc... Alla fine i terribili aspiranti guidatori riescono nel loro intento. Ottengono di nuovo la patente e la macchina (per tornare a fare "stragi" sulle strade di Los Angeles) e mettono nei guai fino al collo Halik e la sua bella corruttrice, il giudice Henderson, mentre Virginia, che ha contribuito per gelosia alla loro incriminazione, li sta a guardare.

CRITICA

C'è poco da giudicare: mettere in burla così la scuola guida equivale a incoraggiare i pazzi al volante. E poi, è una burla che non fa neanche ridere. (Francesco Mininni Magazine italiano tv) Il regista è lo sceneggiatore di "Scuola di polizia" e gli ingredienti sono più o meno gli stessi: comicità portata all'eccesso e allo spasimo e personaggi macchietta, sul filo della spensierata moda americana del cinema di oggi. (Laura e Morando Morandini, Telesette) Film spassoso ma un po' volgare. (Famiglia tv)

Trova Cinema

Box office
dal 2 al 5 aprile

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  1.196.456
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234

Tutta la classifica