SCHEDA FILM

Ritorna la vita

Anno: 1949 Durata: 120 Origine: FRANCIA Colore: B/N

Genere:DRAMMATICO, FILM A EPISODI

Regia:-

Specifiche tecniche:35 MM. (1.37:1)

Tratto da:-

Produzione:JACQUES ROITFELD PER KLEBER FILM

Distribuzione:ARTISTI ASSOCIATI (1951)

TRAMA

Ritornano in patria i francesi che erano stati prigionieri in Germania. Tornata da Dachau ridotta in uno stato miserevole, la zia Emma deve sopportare anche la cupidigia della sua famiglia. Antonio riprende il suo mestiere di barman ma le ausiliarie americane dimostrano un'eccessiva simpatia per lui e le autorità intervengono imponendo ad Antonio di limitare il proprio servizio alle ore diurne. In una modesta pensione, Jean ritrova un vecchio ufficiale tedesco della Gestapo, che era comandante del campo di concentramento e torturatore emerito. Costui è braccato dall apolizia ma è malato e in fin di vita. Jean nei suoi discorsi accusa il moribondo ch, però, muore prima che i poliziotti lo scoprano. Al suo ritorno in Francia René è accolto con la fanfara perché è il 1500mo prigioniero rimpatriato ma non trova più né sua moglie, che è fuggita con un amante, né la sua roba: il suo appartamento è occupato da uno della "resistenza" con una sorella vedova con tre figli. I suoi amici non si curano di lui: solo i suoi cani ammaestrati gli fanno festa ma hanno dimenticaro gli esercizi appresi. Ma poi troverà nella vedova coinquilina un affetto che lo riconcilierà con l'esistenza. Louis, giovane contadino, torna al suo paese portando con sè Elsa, una giovane tedesca che lo ama e che ha perduto tutti i suoi familiari. I paesani le sono ostili e la perseguitano tanto da portarla alla disperazione: presa dallo sconforto, Elsa cerca la morte gettandosi in uno stagno ma saranno i paesani stessi a salvarla. Comprendono finalmente che anche lei ha tanto sofferto: prevale il sentimento di umana fratellanza.

CRITICA

"Il film che racconta in cinque brevi storie il ritorno dei prigionieri di guerra e il loro difficile rinserimento nella vita normale mantiene un'unità stilistica sorprendente poichè è stato firmato da quattro diversi registi. Tutti bravi gli interpreti, specie Serge Reggiani, serio e convincente (Le retour de Louis), e Noel-Noel ironica e maliziosa (Le retour de René)." (Jean Tulard, 'Guide des Films', Robert Laffont ed., 1990) "Si tratta di un lavoro assai pregevole, anche se non tutti gli episodi raggiungono lo stesso livello artistico." (Segnalazioni cinematografiche, vol.29. 1951)

Trova Cinema

Box office
dal 20 al 23 febbraio

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  2.396.109
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Sonic. Il film  1.445.090
  3. 3. Parasite  1.401.083
  4. 4. Odio l'estate  980.701
  5. 6. Dolittle  586.384
  6. 7. 1917  451.440
  7. 8. Fantasy Island  351.059
  8. 9. Jojo Rabbit  199.387
  9. 10. Il diritto di opporsi  114.843

Tutta la classifica