Quel pomeriggio di un giorno da cani1975

SCHEDA FILM

Quel pomeriggio di un giorno da cani

Anno: 1975 Durata: 130 Origine: USA Colore: C

Genere:COMMEDIA, DRAMMATICO, POLIZIESCO, THRILLER

Regia:Sidney Lumet

Specifiche tecniche:PANAVISION, 35 MM (1:1.85) - TECHNICOLOR

Tratto da:basato sugli articoli di P.F. Kluge e Thomas Moore

Produzione:MARTIN BREGMAN E M. ELFAND PER LA ARTISTS ENTERTAINMENT COMPLEX

Distribuzione:PIC / COLUMBIA / WB - WARNER HOME VIDEO

ATTORI

Al Pacino nel ruolo di Sonny Wortzik
John Cazale nel ruolo di Sal
Charles Durning nel ruolo di Sergente Eugene Moretti
Penelope Allen nel ruolo di Silvia
Sully Boyar nel ruolo di Mulvaney
Beulah Garrick nel ruolo di Margaret
Carol Kane nel ruolo di Jenny
Chris Sarandon nel ruolo di Leon Shermer
Sandra Kazan nel ruolo di Deborah
Marcia Jean Kurtz nel ruolo di Miriam
Amy Levitt nel ruolo di Maria
John Marriott nel ruolo di Howard
Estelle Omens nel ruolo di Edna
Gary Springer nel ruolo di Bobby
James Broderick nel ruolo di Sheldon
Carmine Foresta nel ruolo di Carmine
Lance Henriksen nel ruolo di Murphy
Chu Chu Malave nel ruolo di Ragazzo di Maria
Dominic Chianese nel ruolo di Padre di Sonny
Jay Gerber nel ruolo di Sam
Judith Malina nel ruolo di Madre di Sonny
Philip Charles MacKenzie nel ruolo di Dottore
Ron Cummins nel ruolo di Reporter TV
Susan Peretz nel ruolo di Angela "Angie" Wortzik
William Bogert nel ruolo di Presentatore TG
 

SCENEGGIATORE

Pierson, Frank
 

MONTAGGIO

Allen, Dede
 

SCENOGRAFIA

Bailey, Charles
 

TRAMA

Nel pomeriggio del 22 agosto 1972, tre ragazzi disadattati, emarginati e nevrotici, assaltano una banca di Brooklyn. Abbandonati immediatamente da Steve troppo intimidito, Sonny Wortzik e Sal rimangono intrappolati per il massiccio intervento della polizia richiamata da un banale incidente. Il tenente John Moretti, sapendo di avere a che fare con due reduci dal Vietnam, cerca di parlamentare e s'avvede subito che, mentre Sal è deciso ad avvalersi della pelle degli ostaggi (il direttore Molveni, il portiere negro Howard e diverse donne), Sonny cerca solo di uscirne in qualche modo. Il ragazzo, infatti, che si è messo nell'impresa perché disperatamente bisognoso di soldi per mantenere la moglie legittima Andie, due figlioletti, e per procurare il necessario per un'operazione all'amico omosessuale Leon, chiede un pulmino e un aereo per fuggire verso un Paese ospitale e caldo. L'attesa, tuttavia, si fa sempre più drammatica e quando il comando delle operazioni viene assunto da un cinico agente dell'F.B.I. la situazione percipita.

CRITICA

"Amaro e veemente dramma sociale del progressista Sidney Lumet, in una ricostruzione minuziosa (e un po' pedante) di un episodio reale di cronaca nera, premiato con l'Oscar per la sceneggiatura. Dialoghi fittissimi e record di parolacce. Di chi è la colpa se uno è costretto a rubare per sopravvivere? Ovvio, della società che sevizia gay e diversi di ogni tipo". (Massimo Bertarelli, 'Il Giornale', 1 aprile 2001)

Trova Cinema

Box office
dal 26 al 29 marzo

Incasso in euro

  1. 1. Gli anni più belli  1.196.456
    Gli anni più belli

    Quattro ragazzi, cresciuti nel centro di Roma ma con estrazioni sociali diverse, vedranno le loro vite evolvere in maniere e direzioni anche sorprendenti, tra delusioni e riscatti....

  2. 2. Bad Boys for Life  882.185
  3. 3. Il richiamo della foresta  680.273
  4. 4. Parasite  605.719
  5. 5. Sonic. Il film  499.216
  6. 6. Odio l'estate  264.761
  7. 7. Cattive acque  263.009
  8. 8. La mia banda suona il pop  240.521
  9. 9. Dolittle  123.234

Tutta la classifica